Primo Piano

Ispra, Nominato il nuovo direttore generale- Maria Siclari subentra ad Alessandro Bratti

Presidente Laporta: "Ringrazio a nome del Cda il dr. Bratti per lavoro svolto

Maria Siclari subentra ad Alessandro Bratti, a conclusione del suo mandato, nell’incarico di Direttore generale dell’Ispra.

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) è un ente pubblico di ricerca italiano nato formalmente nel 2008, ma operativo dal 2010; l’istituto nasce dall’accorpamento di tre enti controllati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare tra i quali l’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici ( APAT),  al fine di razionalizzare e snellire l’attività ed assicurare una maggiore efficacia alla protezione ambientale anche nell’ottica del contenimento della spesa pubblica.

Maria Siclari, Laureata in Economia e commercio all’Università di Messina, dopo alcuni anni al Consiglio per la ricerca in agricoltura è approdata all’Ispra nel 2016; ha assunto anche il ruolo di Direttore generale dell’Ingv e successivamente di Vice Capo Dipartimento della protezione civile e dal 2021  ha ricoperto l’incarico di  capo del Servizio geologico d’Italia dell’Ispra

Esprimo personale soddisfazione per il nuovo incarico che il CdA dell’Ispra ha voluto affidarmi – ha aggiunto il neo Direttore generale Siclari le attività tecnico scientifiche dell’Istituto sono diventate determinanti e sono un punto di riferimento per le strategie ambientali non solo nazionali ma europee. Durante il mio mandato vorrei contribuire ad accrescere l’autorevolezza del ruolo dell’Ispra in entrambi gli ambiti, con il supporto delle tante professionalità competenti ed appassionate che come di Capo dipartimento del Servizio geologico d’Italia ho già avuto modo di apprezzare”.

“Desidero ringraziare Alessandro Bratti, anche da parte del CdA dell’Ispra, per il lavoro svolto – ha dichiarato Stefano Laporta presidente di Ispra – e per aver contribuito in maniera determinante a posizionare l’Istituto fra i più importanti nel panorama nazionale ed europeo, oltre che a consolidarne l’assetto economico ed organizzativo. Rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro al Direttore Siclari per le sfide che attendono Ispra ed il Paese nei prossimi anni”.

Caterina Guercio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button