CronacaPrimo Piano

Mafia, “Provenzano è ancora pericoloso”: no a revoca 41 bis

Il tribunale di sorveglianza di Bologna ha respinto l’istanza con cui l’avvocato Rosalba Di Gregorio, difensore di Bernardo Provenzano, aveva chiesto la revoca del «41 bis». Il boss mafioso sarebbe in gravissime condizioni di salute.

Sebbene molto malato, per i giudici Provenzano è un capomafia in attività «socialmente pericoloso». Il suo stato di salute quindi non sarebbe incompatibile con il regime di carcere duro.

L’avvocato Di Gregorio aveva raccolto il parere favorevole  delle tre Procure che continuano a indagare su stragi di mafia e dintorni: Palermo, Caltanissetta e Firenze. Risposta negativa era stata data dalla Direzione nazionale antimafia.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button