Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

L’Ultimo Sorriso, il docufilm sulla vita di Padre Puglisi

Il sorriso di Don Pino Puglisi, a più di vent’anni dalla sua morte, non ha smesso di illuminare le coscienze di centinaia di migliaia di uomini e donne.

E’ il 15 settembre del novantatré , anno nefasto per il popolo siciliano, già segnato dai barbari eccidi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che Padre Pino Puglisi parroco di Brancaccio termina i suoi giorni terreni ucciso a Palermo, davanti la sua abitazione il giorno in cui aveva compiuto 56 anni.

Un uomo dal forte carisma, capace di aggregare giovani tra i vicoli di un’antica borgata palermitana circondata dal cemento e da sempre dominio di “Cosa Nostra”.

Fede, solidarietà e partecipazione valori antitetici ai principi della criminalità , disposta a uccidere un uomo di chiesa, pur di riaffermare la brutale forza della tirannia sul territorio.

Unico omicidio di stampo mafioso a Palermo ai danni di sacerdote che con il suo sorriso aveva messo in discussione la illogicità della triste cultura della rassegnazione e della complicità, trasmessa per anni da generazione in generazione in un ambiente dove lo Stato per molti era stato il nemico da combattere.

Il 25 maggio 2013 circa ottantamila persone hanno partecipato a Palermo sul prato del Foro Italico alla beatificazione di Don Pino Puglisi, un Santo dei nostri giorni.

“L’ultimo sorriso”, questo il titolo del “Docufilm” che ad aprile ha fatto il primo ciak in città.

La vita di Padre Puglisi, un’idea nata e sviluppata da Sergio Quartana , Presidente dell’Associazione Culturale della Polizia Municipale di Palermo, con l’assistenza di Linda Ferrante , giovane regista palermitana e direttrice della “Cosmo Cinematografia”.

Sceneggiatura scritta in due mesi che raccoglie testimonianze anche della famiglia Puglisi, sull’alto valore umano e spirituale del Sant’Uomo.

Musiche composte da Nicolò Renna ed eseguite da Room Quartet, Giò Patania interpreterà l’unica canzone del “Docufilm”; i testi dei monologhi realizzati a cura di Teresa Gammauta, fotografia e montaggio Maurizio Vuturo , operatore video Daniele Sicilia.

Attore protagonista Paride Benassai, noto artista palermitano che oltre alla sua riconosciuta professionalità potrà contare per l’interpretazione della parte di Padre Pino Puglisi di una leggera somiglianza fisica.

Tutto il resto del cast formato da attori non professionisti, una scelta fortemente voluta dalla produzione per esprimere con genuinità l’essenza della rappresentazione.

Le riprese iniziate ad aprile si concluderanno ad ottobre.

“ Tutte le scene saranno girate a Palermo e provincia – ha affermato Linda Ferranti, regista del Docufilm- testimonianze e quotidianità per raccontare la vita di Padre Puglisi , mettendo in evidenza il carattere mai domo  del sacerdote anche di fronte a realtà drammatiche”.

“Una figura che continua ad essere ricordata per le sue doti umane e spirituali- ha sottolineato Sergio Quartana- che approfondiremo nel Docufilm per dar luce a colui che ha cambiato il modo di essere e di approcciare la vita a molti uomini e donne nel quartiere Brancaccio e che ha con le sue significative attività sociali indicato un nuovo e moralmente proficuo per i giovani della borgata”.

Massimo Brizzi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: