Arte e CulturaPrimo Piano

“L’Italia riparte – Palermo ti aspetta” – Piazza Quattro Canti protagonista della rinascita.

(di Caterina Guercio)

Tra i sei francobolli ordinari emessi da Poste Italiane ed Il Ministero dello Sviluppo Economico, appartenenti alla serie tematica “il patrimonio naturale e paesaggistico” serie Turistica, dedicati alle più importanti città d’arte italiane, troviamo la città di Palermo; una tiratura complessiva di due milioni e settantamila francobolli.

 

La città di Palermo sta vivendo negli ultimi anni trasformazioni complesse, in cui un ruolo fondamentale gioca il suo ricchissimo patrimonio. Crocevia tra Europa, Africa e Medioriente per oltre duemila anni, Palermo è infatti un prisma complesso, nel cui paesaggio materiale e immateriale si leggono le tracce di Fenici, Bizantini, Arabi, Normanni, Francesi e Spagnoli.

 

Protagonista del francobollo palermitano la piazza dei Quattro Canti di Palermo, uno degli scorci più belli della città. La piazza è un condensato della sua storia antica e moderna e rappresenta il punto di partenza ideale per conoscere le origini del capoluogo siciliano e i suoi quartieri più antichi.

Denominata Villena (italianizzato Vigliena), dal nome del Vicerè spagnolo sotto la cui reggenza fu terminata, nel 1620, la prima sistemazione della piazza, l’opera divenne centrale a seguito dell’apertura di via Maqueda.  L’incrocio che si venne a creare, tra via Maqueda e via Vittorio Emanuele, portò infatti alla suddivisione della città in quattro parti detti “Mandamenti”.

 

L’immagine presente nel francobollo è tratta da una foto scattata all’alba, acquarellata e selezionata dal Poligrafico di Stato, riportante la dicitura: “L’Italia riparte Palermo ti aspetta.

Il francobollo, del valore di 1,10 euro è stato fortemente voluto quale segnale di ripartenza del turismo, in alcune città quali Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli e, appunto, Palermo, dopo questo lungo periodo di crisi pandemica.

 

“L’Italia riparte, Palermo ti aspetta”, rappresenta un invito a ripartire attraverso le bellezze delle nostre città. Un messaggio di ottimismo per ritornare alla normalità, grazie ad una piccola forma d’arte capace di raccontare grandi storie.

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button