L'Editoriale del DirettorePrimo Piano

L’editoriale: In Italia gli ideali vanno e vengono, le poltrone No!

A distanza di qualche giorno dal fatidico: “Torno con Berlusconi e con il centro destra”, il gruppo dirigente, la base e i simpatizzanti dell’UDC, si sono visti piovere a ciel sereno enormi macigni sulle loro teste. Casini di peggio non poteva fare, ma l’alleanza tra Renzi e Berlusconi con la nuova proposta elettorale (ITALICUM) e con l’innalzamento della percentuale di sbarramento ai partiti lo ha intimorito, quasi da non prendere più sonno la notte.

L’astuto PierFerdinando, preso dal panico e dall’ansia da poltrona, alla prima intervista (cercata e voluta da lui) e senza avvertire la dirigenza, annunciava l’ennesimo trasmigrare nel nuovo (vecchio) centrodestra: “Il progetto centrista del terzo polo è fallito, torno da Berlusconi e con il centrodestra”. Un ritorno al vecchio amore che nelle scorse politiche (maggio 2013) lo ha visto primo tra i nemici di Berlusconi e del Pdl, di Saverio Romano e del fu PID e di tutta la Lega Nord. Allora, il vento sembrava tirare le vele della barca di Monti e del quasicentro. Anche in quel caso il Casini, finto democristiano e convinto della forza di Mario Monti, piantò in malo modo Berlusconi e quasi tutto il centro destra. Alla faccia degli ideali e della moralità. Ma questo ritorno di fiamma scombussolerà e creerà scompigli e malumori in Sicilia? Noi crediamo di si.

Intanto l’Udc siciliano siede al governo di Crocetta ma da qualche giorno si rumoreggia che i tre assessori hanno i giorni contati. Nel frattempo l’ “assessora” Bonafede prepara un nuovo gruppo parlamentare (ne mancano due su cinque) dal nome: “La Sicilia e i siciliani” (o qualcosa di simile), con la benedizione (dice Lei) di Giampiero D’Alia. Un movimento messo su per favorire l’ascesa del marito Carmelo Carrara a candidato al Parlamento Europeo. Ester Bonafede, dal giorno del suo insediamento da Assessore alla famiglia e alle politiche sociali della Regione Siciliana, ma meglio conosciuta per aver ricoperto la carica di sovrintendente (Cenerentola) della FOSS, Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, ha sempre lavorato a braccio con il marito, tanto che, molti dipendenti del dipartimento avevano rinominato l’assessorato alla Famiglia in: ASSESSORATO DI FAMIGLIA. Carrara, in effetti, gestiva e gestisce le attività dell’Assessorato per conto della moglie e nel contempo gli stessi uffici utilizzati come sede di riunioni pre elettorali. Insomma un vero e proprio circolo di partito.

Il nuovo movimento di Carrara nascerebbe e si preparerebbe a sostenere Crocetta nel caso in cui l’UDC andasse fuori dalla giunta. Anche in questo caso come nelle migliori pubblicità: un Assessorato è per sempre! Ma altri mali umori si avvertono all’interno del gruppo parlamentare dello scudo crociato. Molti sono i deputati che non condividono il modo di operare del responsabile siciliano Pistorio e lamentano la poca presenza di Giampiero D’Alia nell’isola. D’Alia in effetti è l’unico ministro siciliano nell’attuale Governo nazionale che, come dicono molti suoi amici, poco si è occupato dei problemi della propria terra natia. Ora che ci si prepara alle elezioni europee tutti in patria a far sentire la propria presenza, ma i cittadini italiani e siciliani in particolare modo non credono più alle favolette e sarà difficile convincerli e ottenere la loro fiducia.

Gli eventi degli ultimi anni confermano la poca serietà, l’inefficienza e l’arroganza che hanno avuto i nostri politici e quasi tutti gli amministratori pubblici. È chiaro che quel Volpone di Casini, anzitempo, ha compreso che, senza l’accordo con Berlusconi, la sua carriera politica avrebbe avuto un tragico epilogo. Allora, poiché gli ideali vanno e vengono e le poltrone no, Casini con Berlusconi e un poco di ITALICUM lo farà sopravvivere ancora (forse) per un altro governo.

Francesco Panasci

Francesco Panasci

Giornalista ed Editore ma anche musicista e produttore.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button