Le ultime voci” è l’ultimo romanzo di Gerlando Fabio Sorrentino

“Le ultime voci” pubblicato dalla casa editrice Porto Seguro di Firenze è l’ultimo romanzo di Gerlando Fabio Sorrentino nato ad Agrigento nel 1968 e cresciuto fra Porto Empedocle, Gela e Catania., attualmente vive a Pescara.

Il Libro è composto da 659 pagine prezzo di copertina € 23,90  è pubblicato dalla Casa Editrice Porto Seguro di Firenze, nella Collana “Fiamme di carta”.

Ma proviamo a d anticiparvi in breve il contenuto del romanzo.

E’ il 390 d.C. e già si intravede il tramonto dell’Impero Romano d’Occidente. L’imperatore Teodosio è costretto a umiliarsi al cospetto del potente vescovo Ambrogio, a seguito della strage di Tessalonica: ormai il potere temporale della Chiesa è sempre più ingerente, nonostante ci siano molte reticenze, anche da parte di aristocratici, ad abbandonare gli antichi culti pagani.

Anche sul fronte politico l’Impero appare al capolinea. Eugenio, l’usurpatore, ha già radunato un esercito: lo scontro con Teodosio avverrà sul fiume Frigido. Alla Storia si intrecciano poi le vicende di una misteriosa comunità, Eurotheis, che ai margini dell’impero lotta per salvare dall’oblio il sapere di un’intera civiltà. Le ultime voci è il racconto dell’irreversibile crisi di un sistema politico e ideologico: la fine di un mondo.

Gerlando Fabio Sorrentino ha già pubblicato un romanzo, Luna Fritta (2009, Fermento) e una raccolta poetica, I sogni dei ciechi (2012, Rupe Mutevole).

Exit mobile version