Arte e Cultura

Le foto di Pietro Motisi da domani in mostra a San Saverio

Domani, venerdì 12 ottobre 2012, alle ore 19, presso la Galleria San Saverio in via Di Cristina, 7 a Palermo, si svolgerà l’inaugurazione della mostra fotografica “CEMENTO” di Pietro Motisi.
All’iniziativa ospitata dall’Ersu Palermo e curata da Shobha, interverranno Sandro Musco e Sergio Bonanzinga docenti dell’Università degli Studi di Palermo. La mostra rimarrà aperta sino al 31 ottobre prossimo (lun-ven ore 9/19 – sab-dom ore 15/18). Il Catalogo ersupalermoedizioni è presentato da Goffredo Fofi, Jean Paul Manganaro, Matteo Meschiari.

CEMENTO è un progetto fotografico che mira alla realizzazione di una vera e propria mappa, un percorso personale di sensazioni e percezioni di e su una terra: la Sicilia.
Il suo presupposto è di creare quello che, parafrasando il fotografo italiano Luigi Ghirri, è un percorso a zig-zag in cui nulla è da escludere, fidandosi delle proprie percezioni, e da seguire all’interno di un determinato spazio (fisico o concettuale che sia) con l’intento di costruire una mappa di luoghi e suggestioni che possa restituire determinate caratteristiche e problematiche.

Questo lavoro fotografico vuol essere una nuova mappa della Sicilia, sulla Sicilia, sui suoi abitanti e sui segni che essi lasciano ed hanno lasciato nel paesaggio in un rapporto con esso che è inevitabilmente ed imprescindibilmente ”sinergetico” e bidirezionale. L’intenzione forte è di instaurare un rapporto tra osservatore e soggetto che permetta di rappresentare l’abuso, talvolta mafioso che si è perpetrato nell’isola.

Insieme a tale intenzione c’è anche una forte attenzione nel concretizzare la questione della rappresentazione del paesaggio. Paesaggio come unicità e risorsa d’inesauribile energia materiale e immateriale, come identità. Proprio la relazione cercata tra l’identità e il paesaggio rappresenta il fulcro centrale di questo progetto, “last but not least”, fatto di fotografie.

Comunicato Stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button