L’Avvocato del Martedì_ INVALIDITA’: PARERE NEGATIVO DELLA COMMISSIONE MEDICA SANITARIA – QUALI SONO I RIMEDI?

     Avvocato Francesca Paola Quartararo

(di F. P. QUARTARARO)  La rubrica settimanale “L’avvocato del Martedì”.

Al fine di ottenere il riconoscimento di una invalidità di qualsiasi natura, come lo stato di invalidità, inabilità, il possesso di un handicap e le relative prestazioni ed agevolazioni non è sufficiente il solo certificato medico altresì necessita una visita medica presso un’apposita commissione medica ASL (in presenza di un medico dell’INPS).

Quali sono le fasi di presentazione della domanda?

Terminati gli accertamenti sanitari presso la commissione medica integrata, i membri redigono un verbale contenente l’esito della visita.

Il verbale può essere:

Nel caso di esito negativo, quali sono i rimedi?

Con verbale negativo della Commissione Medico Sanitaria INPS si può:

A) Domanda di Revisione;

B) Istanza ATP presso il Tribunale.

A) La domanda di Revisione: quella domanda con cui si chiede all’INPS essere sottoposti ad una nuova visita al fine di accertare il mutamento e/o peggioramento delle condizioni psico-fisiche del paziente. In tal caso la diagnosi resa a seguito della revisione non ha efficacia retroattiva.

B) Il Ricorso deve essere preceduto da un’istanza di accertamento tecnico- preventivo (ATP), che deve essere presentata presso il Tribunale territorialmente competente della sezione Lavoro e Previdenza, entro 180 giorno da quando si è ricevuta la notifica del verbale dell’INPS. Presentata l’istanza ATP il paziente/ricorrente verrà sottoposto ad un ulteriore visita, il cui medico legale verrà nominato direttamente dal Giudice. Il medico legale esaminata la documentazione sanitaria e visitato il paziente dovrà redigere una relazione da depositare in Tribunale.

A tal proposito vi sono due possibilità:

Il procedimento per le invalidità varia da caso a caso, poiché vi possono essere invalidità di altra natura come, le trasfusioni da sangue infetto da HIV e/o Epatite C, in tal caso il procedimento in caso di esito negativo del parere della CMS è differente.

Ovviamente, prima di agire innanzi al Tribunale per impugnare il parere negativo della CMS è sempre meglio rivolgersi ad uno esperto in materia, il quale potrà consigliarVi la strategia migliore per garantiVi un risultato soddisfacente.

Per tutte le informazioni necessarie consulta il sito web: www.avvocatoquartararo.eu

Exit mobile version