Scuola e Università

Lavoro, Ferrandelli: “Irregolarità all’ufficio provinciale su graduatoria categorie protette”

Fabrizio Ferrandelli (foto da internet)

“È necessario garantire trasparenza e rispetto della legalità in tutti i contesti”. Queste le dichiarazioni di Fabrizio Ferrandelli, deputato Pd al’Ars, che ha presentato un’interrogazione al presidente della Regione agli assessori per la Salute e al Lavoro, per avere informazioni in merito alla mancata pubblicazione della graduatoria delle persone disabili iscritte nelle liste delle categorie protette da parte dell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Palermo.

“Sono già pervenute numerose segnalazioni e lamentele all’Ente Nazionale per la Protezione e l’assistenza dei Sordi – precisa Ferrandelli – in merito alla mancanza di chiarezza e di informazioni relative ai punteggi ed alla posizione in graduatoria degli utenti. Non è ammissibile che un ente pubblico non dia corrette informazioni in merito ad una questione fondamentale come quella del lavoro, ed in particolare a chi già vive una situazione difficile. Il rispetto della legalità passa anche da questo”.

Il tutto è infatti disciplinato da una Legge Regionale, la n. 5 del 05.04.2011, “Disposizioni per la trasparenza, la semplificazione, l’efficienza, l’informatizzazione della pubblica amministrazione e l’agevolazione delle iniziative economiche. Disposizioni per il contrasto alla corruzione ed alla criminalità organizzata di stampo mafioso”.

“Nonostante esista una legge – continua il deputato – nell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Palermo sembrano esserci delle irregolarità nella gestione del servizio. Non si capisce, infatti, come mai da oltre un anno non viene affissa una graduatoria degli aventi diritto. Ed è per questo che ho presentato un’interrogazione, per sapere anche se non si ritiene opportuno che tale graduatoria sia costantemente aggiornata e resa disponibile anche online così da consentire una migliore fruizione all’utenza, e se si vogliono prendere iniziative atte alla soluzione delle criticità evidenziate, così da garantire una maggiore efficienza e resa dei servizi erogati”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button