Economia e Lavoro

Lavoratori Cefop a rischio licenziamento. “Subito confronto con Governo regionale”

“Siamo preoccupati per il futuro di 408 dipendenti. E’ questo il numero dei lavoratori del Cefop che avrebbero dovuto essere trasferiti alla società consortile Cerf con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Ma la cessione è naufragata a causa di un parere dell’Avvocatura dello Stato, del quale però al momento non abbiamo conoscenza diretta. Di fatto è saltata l’impostazione che ci era stata garantita, come percorribile, da tutti i livelli istituzionali coinvolti: dal Tribunale di Palermo al Comitato di Sorveglianza del Ministero. Una impostazione su cui avevamo puntato anche con Cgil e Cisl”.

Lo dice Giuseppe Raimondi, della Uil Scuola, che precisa: “Adesso, alla già disperata situazione in cui versa il settore della Formazione, si aggiungono ulteriori elementi di tensione. Mancano 400 posti di lavoro. Per questo chiediamo subito un tavolo di confronto con il Governo Crocetta. Dobbiamo capire quale futuro adesso attende questi lavoratori che tra l’altro sono senza stipendio da sei mesi”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button