CronacaPrimo Piano

L’associazione per onorare la memoria dei caduti nella lotta contro la mafia, sarà in Piazza di Baida a Palermo, per una Cerimonia dal titolo “NON OMNIS MORIAR ”

Giorno 18 Maggio alle ore 11,00, l’Associazione per onorare la memoria dei caduti nella lotta contro la mafia, sarà
in Piazza di Baida a Palermo, per una Cerimonia dal titolo “NON OMNIS MORIAR ” (È comune agli eroi di passare
alla storia).

Saranno piantumate quattro piante di arance amare davanti l’entrata del Monastero del Quattrocento.
Accanto sarà posts una targa stilizzata con dedica specifica a quattro valorosi eroi, che si sono distinti fino all’estremo  sacrifico per la divisa che hanno servito.

La manifestazione “NON OMNIS MORIAR”, è stata realizzata grazie al  progetto ideato dal responsabile culturale dell’associazione per onorare la memoria dei Caduti nella lotta contro la  mafia, Giovanni Taormina ed al grande contributo della parrocchia S. Giovanni Battista di Baida, dai volontari  dell’associazione, da maestranze locali, dagli artisti e dalla generosità di benemeriti maestri, non avrà quindi oneri  per i contribuenti ed è dedicata esclusivamente alle vittime di non maggiore visibilità.

Essa vuole essere  testimonianza e lezione di civile coraggio di tutti i Caduti per la giustizia colpevolmente ignorati dai circuiti mediatici  e , spesso, anche istituzionali. È, quindi, un messaggio di forza e di speranza che parte da coloro che non si sono mai  piegati ma opposti alla prepotenza mafiosa. Esempio per noi tutti, che li celebriamo in questa giornata del 18 maggio,  dichiara il presidente, Carmine Mancuso. Pertanto, le piante saranno intitolate: al Maresciallo Ordinario della Polizia  Penitenziaria “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Calogero Di Bona, al Maresciallo Maggiore dei Carabinieri “Medaglia  d’Oro alla Memoria”, Vito Ievolella, al Maresciallo di Polizia e Consulente della Commissione Antimafia  Parlamentare Nazionale “Medaglia d’Oro alla Memoria”, Lenin Mancuso, ed al finanziere scelto e “Medaglia d’Oro  alla Memoria”, Vincenzo Mazzarella. Dopo il rito della benedizione degli alberi, sarà scoperta la targa alla  Memoria stilizzata con decori del Cavaliere Nino Parrucca. Accanto ad ogni pianta di arance sarà  predisposta un’asta dove sarà applicata una piastra con un QRCODE, che riporta alla vita dei  personaggi al cui luogo è dedicato.

Un progetto realizzato da Francesco Bertolino, che ha operato a  titolo personale. Altri contributi per la targa ed il sistema QRcode sono stati offerti dall’architetto  Salamone e da Salvatore Lo Porto per la fondamentale messa in opera di tutti i lavori manuali del  sito. La cerimonia si concluderà con l’esecuzione di due arie musicali di contenuto religioso (Ave  Maria di Franz Schubert e La Vergine degli Angeli di Giuseppe Verdi), interpretati dal soprano Sonia  Contino, accompagnata dal Maestro violinista Mario Renzi. Alla cerimonia saranno presenti, oltre ai  familiari, le autorità militari, politiche, religiose e civili. La cerimonia, che si svolgerà rispettando le
normative anticovid, non sarà aperta a tutti e, pertanto, sarà fruibile soltanto su invito.

Si evidenzia anche la collaborazione fattiva degli abitanti di Baida.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

4 Commenti

  1. petronillo politico corrotto fa sfregi ad invalidi e ruba carica batteria cell effrazioni industria e telefoni fuori posto..ore 19.00 19.37 ha detto:

    e chi ci va?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button