CronacaPalermoPrimo Piano

L’addio a Vincenzo Chiriaco: una storia di umpegno e innovazione

Ricordando l'ex presidente della Camera di Commercio di Palermo e imprenditore di successo 

Palermo perde il Cavaliere Chiriaco, già presidente CCIAA

Oggi, 25 marzo 2024, Palermo piange la scomparsa dell’imprenditore Vincenzo Chiriaco, deceduto all’età di 85 anni dopo una lunga malattia. Figura emblematica del panorama imprenditoriale, Chiriaco è stato noto per il suo ruolo significativo sia come ex presidente della Camera di Commercio che come imprenditore di rilievo sia a livello nazionale che internazionale. Il suo impegno ha trascorso i confini del successo aziendale, estendendosi al benessere del territorio, merito per cui gli è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica. La sua mancanza lascia un vuoto profondo non solo nell’economia ma anche nel sociale, dove ha dedicato energia e passione.

Vicinanza e pensieri si dirigono verso il figlio Annibale e tutta la famiglia Chiriaco in questo momento di profondo dolore. Francesco Panasci, che 25 anni fa ricevette il premio industria dalle mani del Presidente Chiriaco, lo ricorda con profonda  stima e amicizia, si unisce al cordoglio con tutta la redazione, ricordando Chiriaco come guida e ispirazione.

I funerali si terranno mercoledì alle 10 presso la chiesa di Sant’Espedito, via Nicolò Garzilli 28, Palermo.

Ricordando il Presidente Chiriaco

Dal 1957, Chiriaco ha guidato le aziende di famiglia nel settore del brokeraggio della filiera cerealicola, raggiungendo traguardi importanti sia sui mercati italiani che esteri. Tra il 2000 e il 2005, ha presieduto la Camera di Commercio di Palermo e Unioncamere Sicilia. Ha inoltre ricoperto numerosi incarichi prestigiosi, incluso quello di vicepresidente nazionale della Federazione degli Agenti di Commercio (Fnaarc) e rappresentante italiano all’Agricultural Trade Committee di Bruxelles. Dopo aver terminato il suo mandato alla Camera di Commercio, ha continuato a dedicarsi alle imprese di famiglia, coadiuvato dal figlio Annibale, noto per il suo impegno in Confindustria Giovani ed Europa. Nel 2005, Chiriaco è stato anche nominato Console onorario della Repubblica del Cile a Palermo, consolidando il suo lascito di imprenditore e cittadino impegnato.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com