Arte e Cultura

La Tana del Lupo: Vannini e Gueli presentano il nuovo libro su Barbera

La Tana del Lupo

I due giornalisti Paolo Vannini (del Corriere dello Sport) e Roberto Gueli (della Rai) ospiti a “La Tana del Lupo” di Francesco Panasci. Il calcio è stato ovviamente il tema dell’incontro durante il quale è stato presentato il nuovo libro degli ospiti dedicato alla storica figura del “presidentissimo” Renzo Barbera dal titolo: “Renzo Barbera. Una vita, un’epoca”.

Lo scritto, edito da Zerotre, è pieno di storiche fotografie e parecchie testimonianze da parte di chi conosceva bene il presidente più amato dai tifosi palermitani. Non è ovviamente mancato il parallelo con l’attuale presidente dei rosa Maurizio Zamparini e con la difficile situazione che sta attraversando la squadra del neo-tecnico Alberto Malesani, ultima in classifica.

“Il 29 Maggio 2011 il Palermo ha giocato la finale di coppa italia contro l’Inter di Eto’o. A Roma sono arrivate più di 40mila tifosi a sostenere la squadra che poteva annoverare atleti del calibro di Pastore, Nocerino e Balzaretti con Delio Rossi in panchina. -commenta Roberto Gueli che continua – Poco meno di due anni fa Zamparini ha venduto i pezzi pregiati al migliore offerente ed oggi ci ritroviamo al punto più basso della discesa che il Palermo ha intrapreso dopo quella storica finale. La situazione è molto brutta ma non è critica; le prossime partite saranno decisive.”

Gli fa eco Paolo Vannini, inseparabile compagno di viaggio. “Siamo di fronte ad un’annata negativa ed anche sfortunata: al di là delle critiche relative alla campagna acquisti e al gioco espresso, i tifosi criticano a Zamparini la mancanza di affetto e di amore nei confronti della squadra. Palermo vive di emozioni e Renzo Barbera, a differenza dell’attuale presidente, era molto legato alla città ed ai tifosi. Uno dei più grandi momenti del calcio palermitano è stata la vittoria del campionato di serie B, anche se l’anno successivo si è concluso con l’immediata retrocessione nella serie cadetta. Anche se Zamparini ha onestamente portato il Palermo nelle più importanti piazze italiane, per lungo tempo, sfiorando anche l’accesso ali preliminari di Champions League, il tifoso sente questo distacco umano.” Il clima è molto informale ed il conduttore Panasci porta l’attenzione sulla professione del giornalista, discutendo con i colleghi ospiti. “Spesso i giornalisti vengono attaccati perché non sono di parte. Ma è giusto così, l’importante è la credibilità. ” commenta Vannini.

“Ma bisogna cambiare squadra?” pizzica Panasci. “Mai, bisogna stare vicino alla squadra. Giusto criticare Zamparini basta che le critiche si trasformino in energia positiva.”

L’ultimo tema della puntata suggerito da Panasci riguarda i tagli nei confronti dell’Istituto Superiore di Giornalismo di Palermo, che distruggono sessant’anni di attività, ed al Turismo che dovrebbe essere la punta di diamante nel panorama siciliano.

“Sono il primo a sottoscrivere e a sostenere il tuo appello” afferma Gueli. “Noi collaboriamo regolarmente con l’Istituto di Giornalismo ed i ragazzi sono soddisfatti. Si spera che le attività possano proseguire e, perché no, incrementare.”

“Bisogna privilegiare sanità, istruzione e sport” commenta Vannini “perché rappresentano il futuro. L’Istituto Superiore di Giornalismo è una splendida realtà perchè, ritornando al discorso di prima, mostra amore per ciò che si fa.

Per quanto riguarda il turismo noi siciliani potremmo vivere solamente di quello, come fa la Sardegna, ma tra tante possibilità presenti non se ne sfrutta nessuna. Bisogna intanto attutire i problemi e poi ripartire.”

L’intero ricavato del libro “Renzo Barbera. Una vita, un’epoca” sarà devoluto al CONDAM per i ragazzi con gravi lesioni al midollo, in accordo con la famiglia di Renzo Barbera.

 

Simone Giuffrida 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button