Economia e Lavoro

La Via (Pdl/Ppe) soddisfatto per adesione Italia a Tobin Tax

Foto Internet

Voglio esprimere la mia soddisfazione per l’accordo raggiunto quest’oggi all’Ecofin che dà il via libera all’attuazione della Tobin Tax”: così Giovanni La Via, relatore del bilancio Ue e parlamentare del Pdl/Ppe, commenta l’esito del dibattito dell’Ecofin (il Consiglio che riunisce i ministri dell’Economia degli Stati membri), che, con l’adesione dell’Italia, della Spagna e della Slovacchia, ha dato il via libera alla tassa sulle transazioni finanziarie. Sono 11 i paesi della zona euro che hanno scelto di adottare la Tobin Tax, superando così la soglia minima di 9 paesi prevista dai trattati Ue.

La Tobin Tax, si legge su Wikipedia, è una tassa che prevede di colpire tutte le transazioni sui mercati valutari per stabilizzarli (penalizzando le speculazioni valutarie a breve termine), e contemporaneamente per procurare entrate da destinare alla comunità internazionale.

“Credo che sia opportuno –aggiunge La Via-, in un momento di forte crisi economica, che a pagare in modo equo e proporzionato sia anche il settore della finanza e di chi specula sui mercati”. La Tobin Tax era stata approvata dal Parlamento europeo lo scorso maggio e, dopo la comunicazione del Commissario Ue Algirdas Semeta dell’adesione di 11 paesi della zona euro, potrà diventare realtà.

“La Tobin Tax è uno strumento che abbiamo fortemente voluto in Parlamento per dare un segnale forte ai cittadini europei e per far sì che il carico fiscale sia distribuito in maniera più equa. Oggi –conclude- si è compiuto un importante passo avanti che segnerà anche altre scelte future nell’ambito della cooperazione rafforzata”.

Comunicato stampa 

 

Articoli Correlati

Un commento

  1. Sono un risparmiatore e a me sembra che questa tanto vagheggiata Tobin Tax altro non sia che un nuovo balzello che graverà sulla mia famiglia, cosiccome su tante altre famiglie italiane.

    Infatti, la Tobin Tax non la pagano le banche ed i grandi finanzieri ma i singoli risparmiatori, ogniqualvolta comprano un prodotto finanziario per cercare di salvaguare il proprio gruzzoletto ed arrotondare i propri introiti che in particolare in questo periodo sono generalmente sempre più scarsi.

    Quindi, grazie alla Tobin Tax verranno prelevate risorse dalle famiglie per darle agli Stati che le useranno per ‘salvare’ le banche o per sperperarli nei mille modi che si inventano ogni giorno, sia leciti sia (i loro funzionari) illeciti. La Tobin Tax andra à a beneficio della grande finanza ( banche e simili) ed a maleficio dei piccoletti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button