CronacaPrimo Piano

La movida si dia delle regole, ecco la richiesta dell’Authority

Più musica e meno rumore, più accoglienza e meno chiasso per la movida palermitana che costituisce una grande opportunità di intrattenimento per i residenti e i turisti se si migliora la qualità dei servizi nel rispetto della legalità e dei legittimi interessi diffusi di animatori e frequentatori della notte. E’ stata questa la richiesta formulata dall‘Authority del Turismo all’assessore alle Attività Produttive, Giovanna Marano, nel corso di un incontro avuto presso la sede dell’assessorato.

Il rispetto delle regole e delle delibere è un aspetto fondamentale su cui è già impegnata l’amministrazione comunale, ma  ancora più importante è che la movida palermitana – aggiungono i rappresentanti dell’Authority – si dia delle regole che, pur nel rispetto di legittimi interessi imprenditoriali, possa contribuire a migliorare gli aspetti artistici e culturali che non necessariamente debbano caratterizzarsi a suon di decibel.

L’Authority si è detta disponibile individuare e concertare un codice etico da sottoscrivere anche con le associazioni della società civile, affinchè si ritrovi il complessivo rispetto per il vivere civile per i residenti e gli ospiti, che di questa città sono patrimonio.

Manca una cosa ancora, forse la più importante: attivare la sensibilità dei giovani. Anche a loro va chiesto di non essere veicolo di distruzione delle regole. Senza regole una comunità muore, si affida al più forte. Mi piace pensare che tanti giovani scelgano la strada del rispetto del patrimonio artistico, degli interessi economici della città, della convivenza di fronte ai segnali minacciosi che aleggiano in alcune delle più belle piazze d’Italia.

Daniela Spadaro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: