La band palermitana “Le Formiche” tra i vincitori di Area Sanremo

Le Formiche, foto internet

Orgoglio tutto palermitano, la band Le Formiche è tra i dieci vincitori di Area Sanremo 2012 con la canzone inedita “Francisco”. Lo straordinario quartetto, composto da Giuseppe LaFormica (voce e chitarra), Carmelo Drago (basso e voce), Roberto Calabrese (batteria, piano, voce) e Valerio Mina (seconda chitarra e mandolino), ha così conquistato la possibilità di esibirsi dinanzi alla Commissione Rai, che successivamente sceglierà i due  artisti da portare sul palco dell’Ariston nella categoria “Giovani”. Il loro brano inedito girerà nelle radio italiane a partire da gennaio 2013, anticipando l’uscita del loro primo album, in primavera per l’etichetta 800A Records.

Ad ispirare i 4 giovani, non soltanto i grandi miti della musica, da Johnny Cash a Bob Dylan, i Talking Heads e i Clash, ma soprattutto la città in cui sono nati e cresciuti, Palermo. Il loro primo singolo, dal titolo “Le bombe”, racconta infatti la storia di una città squarciata negli anni, dalle bombe del ’43 alle stragi di mafia del ’92 e via di seguito fino ai giorni nostri, dove in silenzio il malaffare costringe le giovani generazioni ad andare lontano da casa.

Francisco”, brano inedito portato a Sanremo da Le Formiche, è la storia di un immigrato capoverdiano giunto in Italia in cerca di fortuna. Tutto ciò che ha sempre desiderato è finalmente realtà: un lavoro ed una vita stabile, con una moglie ed una casa a Palermo. L’idillio dura però poco: a causa delle continue e violente liti in casa, Francisco viene lasciato dalla moglie e poi arrestato per due anni dentro il carcere Ucciardone. Dopo aver scontato la pena, la famiglia lo respinge e Francisco finisce a vivere in un garage, lo stesso in cui ogni giorno Le Formiche si ritrovano a provare e riprovare la loro musica. Per Francisco, deluso dall’esperienza italiana, è inevitabile il ritorno nel suo Paese, eppure una sua traccia è rimasta nei testi dei talentuosi ragazzi palermitani, portando loro il successo tanto sperato ed un pizzico di fortuna.

Rosaria Cucinella

Exit mobile version