CronacaPrimo Piano

Interrogazione al Sindaco per inquinamento nelle acque in uscita dal serbatoio di Monte Grifone

Dichiarazione del Cosigliere comunale Concetta Amella

A Palermo i guai della quinta città d’Italia non finiscono mai. Adesso, oltre ai morti non sepolti e alla costante mancata raccolta dei rifiuti si aggiunge l’acqua del serbatotio Di Monte Grifone che di fatto non è più potabile. Quanta responsabilità ha l’AMAP?

 

“I livelli fuori norma di inquinamento da alluminio rilevati nelle acque in uscita dal serbatoio di Monte Grifone preoccupano alla luce anche dei recenti provvedimenti giudiziari che hanno riguardato le criticità nella gestione tecnico-operativa delle acque urbane da parte dell’Amap. Perciò ho inviato al sindaco un’interrogazione per avere delucidazioni sia in merito agli esiti delle analisi chimiche che da ieri hanno portato l’Amap alla decisione di inibire in via cautelare l’uso per il consumo umano dell’acqua alimentata dal serbatoio nei quartieri di Bonagia, Belmonte Chiavelli (parte bassa), Calatafimi, Zisa, Roccella-Basile, Noce, Uditore; sia, in particolare, agli interventi da attuare con urgenza per ridurre il disagio ai cittadini”.

Lo ha dichiarato Concetta Amella, consigliere comunale del M5S a Palazzo delle Aquile.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button