CronacaPrimo Piano

Intensificati controlli per il 1° maggio: palermitano sorpreso in auto con marijuana

Foto internet

Nella giornata di ieri, martedì 29 aprile, a Palermo in via Oreto, una pattuglia delle “gazzelle” del Nucleo Radiomobile Carabinieri, ha tratto in arresto, in flagranza di reato, Gaetano Pravatà, nato a Palermo classe 1972, residente a Vicari, disoccupato, pluripregiudicato.

L’uomo, veniva notato a bordo della sua autovettura Volkswagen Golf di colore nero, transitare con fare sospettoso percorrendo la via Oreto in direzione di marcia per viale Regione Siciliana. La pattuglia delle gazzelle, intimava pertanto l’Alt! al conducente, che accelerava l’andatura. Sebbene accortosi della presenza dei Carabinieri, lo si notava eseguire una manovra, nel tentativo di disfarsi di un qualcosa lanciandolo dal finestrine. Manovra che non riusciva, poiché l’involucro veniva recuperato a terra e tempestivamente affiancato dalla pattuglia del Nucleo Radiomobile.

Sottoposto a controllo, a seguito di perquisizioni, veniva trovato in possesso di 112 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e della somma in contante di euro 205 presumibile provento di attività delittuosa. Nella circostanza, l’uomo, allo scopo di sottrarsi al controllo, opponeva ripetutamente resistenza nei confronti dei militari operanti, venendo prontamente bloccato nell’immediatezza.

Presumibilmente il prevenuto si era organizzato, per il prossimo primo maggio, ma ha trovato i Carabinieri che lo hanno assicurato alla giustizia.
Sia il denaro che la sostanza stupefacente recuperata nel corso dell’operazione, sono stati sottoposti a sequestro, per le successive analisi a cura del L.A.S.S. Carabinieri di Palermo per accertare l’esatto principio attivo della stessa.

L’arrestato, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato associato presso locale casa circondariale Ucciardone.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button