Economia e Lavoro

Incidente operai Anas, Fit Cisl “potenziare la sicurezza per utenti e lavoratori”

Foto internet

“Siamo fortemente preoccupati per l’incolumità e la sicurezza degli operatori dell’Anas , esprimiamo la nostra solidarietà ai due operai, per l’accaduto di ieri pomeriggio, che peraltro, segue un altro episodio analogo accaduto giorni fa sull’altra autostrada A/19 Palermo-Catania, dove altri due cantonieri sono rimasti feriti in un incidente. E’ ora di intervenire prima che accada la tragedia per rafforzare la sicurezza di chi opera nelle autostrade, è evidente ormai che le condizioni di lavoro dei cantonieri non possono essere definite sicure”.

Ad affermarlo intervenendo sull’incidente, avvenuto ieri pomeriggio sull’ autostrada A/29 nel quale sono stati investiti due cantonieri dell’Anas che erano intervenuti a seguito di altro incidente e che operavano per ripristinare il traffico, è Antonio Dei Bardi Segretario regionale Fit Cisl Anas.

“Un lavoro quello degli operatori dell’Anas che risulta fondamentale , ma che necessita di supporti che possano consentire di evitare ciò che è accaduto ieri”. Da qui le richieste della Fit Cisl: “per la sicurezza degli operatori e degli automobilisti, sarebbe necessario un potenziamento dell’organico per garantire un maggior numero di unità sulle autostrade per deviare il traffico durante gli interventi e più strumenti e dotazioni per gli operatori, maggiori finanziamenti da destinare alla manutenzione delle strade e basta con i tagli ai fondi destinati alla sicurezza dei lavoratori” conclude Dei Bardi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button