Arte e CulturaPrimo Piano

Inaugura “Epic Fail”, mostra al Parco Archeologico di Agrigento

Inaugura martedì 15 luglio alle ore 18,00Epic Fail” (aperta fino al 19 settembre) la mostra di fine residenza del collettivo Alterazioni Video protagonista quest’anno di  “Divinazioni/ Divinations” il programma di residenze d’artista, promosso dal  Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, su ideazione e cura di Giusi Diana.

Un progetto giunto alla sua terza edizione, che punta sul connubio tra arte contemporanea e patrimonio archeologico e che per l’eccezionalità del contesto in cui si svolge, una delle aree archeologiche meglio conservate al mondo, dal 1997 inserita dall’UNESCO nella World Heritage List, rappresenta un unicum nel panorama delle residenze d’artista, non soltanto italiane.

Dal 29 giugno al 15 luglio all’interno di Villa Aurea sede di Divinazioni, sono ospitati in residenza Alterazioni Video” (guest artist: Wolfgang Staehle, pioniere della net.art e fondatore di The Thing) il collettivo fondato a Milano nel 2004 noto per avere realizzato un articolato progetto di rilettura del paesaggio italiano caratterizzato dall’architettura incompiuta, coniando il termine di Incompiuto Siciliano e riflettendo sul concetto di rovina della contemporaneità.

Tra le mostre internazionali a cui sono stati invitati: la 52 Biennale di Venezia, Manifesta 7, la 12 Biennale di Architettura e Freek Out, Greene Naftaly Gallery di New York (2013). “Alterazioni Video” nel corso della residenza hanno realizzato dei lavori ispirati al contesto che li ha accolti, e che sono confluiti in “Epic Fail” un progetto creativo site specific, che interagisce con il contesto archeologico e paesaggistico del Parco. Installazioni scultoree accomunate dal materiale con cui sono state realizzate, l’alluminio fuso e forgiato all’interno del laboratorio allestito nel giardino di Villa Aurea. Un processo dalle suggestioni alchemiche che ha trasformato le parti di scarto della lavorazione degli infissi forniti da una ditta locale, in elementi oggettuali dai bagliori metallici ambientati nel Parco, tra la maestosa vegetazione e le suggestive vestigia dell’antica Akragas.

Il titolo della mostra “Epic Fail” si ispira al mondo dei social network dove l’espressione viene utilizzata per indicare un fallimento di proporzioni colossali, epico, appunto. Si definisce Epic Fail, un’immagine, un video o un post il cui esito è opposto rispetto alle intenzioni del suo autore, a causa di errori causati dalla sua disattenzione.

Avviatosi ad Agrigento ad agosto del 2012, con la prima delle residenze d’artista in programma, che ha visto come protagonisti Domenico Sciajno e Sergio Zavattieri, mentre nella seconda edizione gli artisti inviati erano il collettivo Laboratorio Saccardi, Divinazioni/Divinations ha ospitato gli artisti all’interno di Villa Aurea, dimora ottocentesca di sir Alexander Hardcastle posta nel cuore del Parco, tra il Tempio della Concordia e quello di Ercole.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button