EnogastronomiaPrimo Piano

IL PANE CUNZATU (PANE CONDITO) RIMANE IL MUST DELL’ESTATE

 

IL PANE CUNZATU ( PANE CONDITO) RIMANE IL MUST DELL’ESTATE.

 

Almeno una volta bisogna assaporare il Pane Cunzatu soprattutto se sei in vacanza in Sicilia. Un ricetta semplice e popolare, da tempo la tipologia di street food più nota della cultura gastronomica della Sicilia.

Gli ingredienti sono tutti mediterranei: primo sale, pomodoro e acciuga. Una prelibatezza che si assapora al primo morso. Comodo e facilmente reperibile, trova diverse rielaborazioni e varianti in base alla zona, sebbene la ricetta basilare sia sempre la stessa, immutata nel tempo.

Nell’intera provincia di Trapani questo cibo ha un’identità ben chiara e definita e si può trovare in tutti i panifici o nei bar; il più “gustato” quello del forno di “Stabile e Anselmo” nel borgo di Scopello, famosa frazione di Castellammare del Golfo a pochi chilometri da San Vito Lo Capo, dove è possibile assaggiare anche altre tipiche specialità siciliane come lo sfincione, le arancine al ragù e al burro, le panelle e le immancabili cassatelle con crema di ricotta. Lo storico forno, aperto nel 1970 da Rosaria Anselmo e Giuseppe Stabile, è oggi gestito dal figlio Vincenzo Stabile.

Nella città dello Stretto per il Pane Cunzatu alla messinese si utilizzano invece i pomodori secchi e le melanzane sott’olio, mentre nell’isola di Salina si aggiungono ricotta infornata, cucunci, mandorle e aceto.

Il Pane Cunzatu un tempo costituiva il pranzo dei meno fortunati; anticamente si realizzava con quel poco che si aveva in casa, come qualche pezzo di pomodoro o, nei casi più fortunati, di formaggio. Odori e condimenti economici e di facile reperibilità, insomma. Ingrediente imprescindibile l’origano secco, capace di regalare un profumo ed un sapore delizioso.

Oggi è una soluzione molto valida quando c’è poco tempo a disposizione per preparare ricette elaborate. Un pasto fugace e veloce da consumare al mare, per strada o magari durante un’escursione.

Caterina Guercio

#pane cunzatu #Scopello #street food #estate

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button