Esteri

Il nuovo video delle Pussy Riot contro Putin e il potere petrolifero

Dopo la condanna a due anni di carcere per una dissacratoria preghiera punk anti Putin nella cattedrale ortodossa di Mosca, ecco che arriva su YouTube il nuovo video delle Pussy Riot, “Like a red prison”.

Nel filmato la band russa canta e suona tra raffinerie e pompe di benzina prendendo di mira Igor Secin, il presidente di Rosneft, la compagnia petrolifera di stato russa. A un ritratto di Secin le ragazze lanciano del petrolio. “Il vostro presidente è come un ayatollah in Iran e la vostra chiesa è come negli Emirati Arabi”, gridano le musiciste.

Le ragazze si presentano nel video con il volto coperto da cappucci colorati. Secondo quanto scrive il New York Times per le Pussy Riot Vladimir Putin e i suoi alleati sottrarrebbero miliardi derivanti dalla ricchezza petrolifera del paese.

Ecco il video di “Like a red prison”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button