Primo Piano

Il 3 settembre ricorre il 37° anniversario dell’eccidio del Generale C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa, della consorte Emanuela Setti Carraro e dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Domenico Russo

Il 3 settembre ricorre il 37° anniversario del barbaro agguato in cui persero la vita il Prefetto Carlo Alberto dalla Chiesa, la consorte Emanuela Setti Carraro e l’Agente della Polizia di Stato Domenico Russo.

In via Isidoro Carini, sul luogo dell’eccidio, saranno deposte delle corone d’alloro alla memoria, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma, Gen. C.A. Giovanni Nistri, dei familiari delle vittime e delle più alte cariche civili e militari.

Ecco a seguire il programma di martedì 3 settembre su Palermo:

ore 08:30 deposizione di una corona al busto dedicato al Gen. C.A. dalla Chiesa, presso il Comando Legione Sicilia;

ore 09:30 deposizione delle corone sul luogo dell’eccidio, in via Isidoro Carini;

ore 10:00 celebrazione eucaristica presso la Chiesa di San Giacomo dei Militari, all’interno del Comando Legione Carabinieri Sicilia, officiata dall’Ordinario Militare per l’Italia, Monsignor Santo Marcianò.

A seguire:

  • proiezione di un breve filmato sul Gen. C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa;
  • commemorazione con intervento del Prefetto di Palermo, Dott.ssa Antonella De Miro e del Comandante Generale dell’Arma, Gen. C.A. Giovanni Nistri.

ore 12:00 in via Vittorio Emanuele, deposizione floreale presso la stele dedicata al Gen. C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa da parte dei bambini dei quartieri Cassaro, Ballarò, Danisinni, Capo e Albergheria nell’ambito della quarta edizione della “festa dell’onestà”, promossa dall’associazione “Cassaro Alto”, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.

ore 18:30 in via Vittorio Emanuele, presso la libreria Paoline, presentazione del libro intitolato “Dalle mafie ai cittadini” scritto dai giornalisti Alessandra Turrisi e Toni Mira, con intervento del Prof. Nando dalla Chiesa.

“Anche l’Ugl palermitana ricorda la memoria di un eccidio che mai dimenticheremo, una pagina orrenda per la città di Palermo e per l’Italia intera”.

A dichiararlo è Franco Fasola, Segretario resposabile dell’Ugl di Palermo.

“In silenzio e senza alcuna ostentazione, – conclude il Portavoce dell’Ugl di Palermo , Filippo Virzì –  anche noi pregheremo per non dimenticare, commemorando i  martiri della mafia nel loro ricordo, è nostro dovere lasciare ai posteri un segnale forte e indelebile, ossia  che la mafia,  è un mostro orrendo ed è solo morte e va combattuta in tutte le sue forme”.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: