SiciliaHD

I Vespri, sistema Giacchetto: cadute le accuse di Francesco Cascio

Il deputato regionale Francesco Cascio ha incontrato i giornalisti dopo la conclusione dell’inchiesta sul “Sistema Giacchetto”. Coinvolto inizialmente anche lui, con un avviso di garanzia per corruzione e finanziamento illecito, il politico siciliano ha visto archiviare il procedimento nei suoi confronti.

Giacchetto avrebbe usato i 15 milioni del Ciapi, l’ente regionale di formazione in cui lavorava, per compiere viaggi, comprare orologi di lusso, borse firmate, ma non solo. Tra le somme finite nelle tasche di Faustino Giacchetto, arrestato insieme ad altre 16 persone a giugno scorso, c’erano pure lavatrici e biglietti per concerti e tanti soldi destinati alla corruzione di politici e funzionari regionali.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button