SiciliaHD

I Vespri, La morte della cultura in Sicilia

“La Regione siciliana sta uccidendo la cultura, lo spettacolo dal vivo, la legalità”. Teatranti e titolari di associazioni e festival stanno protestando davanti l’Assessorato al Turismo allo Sport e alla Spettacolo per capire quale sarà l’entità dei fondi 2014 e se mai verranno erogati.

Il Governo regionale infatti ha ridotto le risorse per il comparto pubblico e azzerato quelle per il settore privato. Teatri, associazioni concertistiche, artisti e operatori versano in uno stato di totale oblio, abbandonati dalle istituzioni regionali che non sono in grado di esprimere alcuna visione sulle politiche culturali.

“Facciamo appello alle Istituzioni, alla deputazione regionale e nazionale – scrivono gli interessati – affinché si ravvedano e pongano fine a questa lenta ed inesorabile agonia della cultura, dello spettacolo dal vivo, della legalità che lascerà sul campo le vittime della peggiore politica e burocrazia che pare sia più interessata a difendere poltrone e privilegi piuttosto che perseguire il bene ed il benessere della Sicilia e dei siciliani.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button