Arte e CulturaPrimo Piano

“I Come Isgrò”, di Nunzio Gringeri e Riccardo Cannella, in anteprima al CSC

Venerdì 13 marzo, alle 20,30, a Palermo, al Centro Sperimentale di Cinematografia (Cantieri culturali alla Zisa, Via Paolo Gili, 6), sarà presentato in anteprima il film documentario “I Come Isgrò“, di Nunzio Gringeri e Riccardo Cannella, allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia – sede Sicilia. Sarà presente Emilio Isgrò, che oltre ad assistere all’anteprima, terrà una masterclass aperta al pubblico nel pomeriggio (ore 16.00), nella Sala Bianca del Centro Sperimentale.  Introduce Sergio Troisi. 

I Come Isgrò ricostruisce il percorso creativo di uno degli artisti italiani più riconosciuti a livello internazionale. Poeta visivo, pittore, scrittore, drammaturgo e regista, Emilio Isgrò, è considerato un grande innovatore del linguaggio artistico. Teorico della “cancellatura”, una reinterpretazione per sottrazione del linguaggio che da verbale si tramuta in linguaggio visuale e poetico. Isgrò ha “cancellato” enciclopedie, manoscritti, libri, mappe, pellicole cinematografiche, facendo di questa pratica il perno di tutta la sua ricerca originale.

Firmano il documentario i giovani autori e registi siciliani, Nunzio Gringeri
e Riccardo Cannella, allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia. “Negli anni ’70 – affermano i registi – Isgrò progettò anche di girare un film da cancellare che si sarebbe intitolato “La jena più ne ha e più ne vuole” con Paola Pitagora ma il film per problemi produttivi non andò mai in porto. A distanza di anni, in occasione delle riprese di questo documentario, Isgrò torna a confrontarsi con il linguaggio cinematografico e per la prima volta cancella anche un film, Il Gattopardo.

“Non sono un artista d’avanguardia – afferma Isgrò – L’artista d’avanguardia vuol sempre dire qualcosa, imporre significati al mondo: e il nostro mondo, a forza di significare, alla fine non significa più nulla. Io non aggiungo significati alle cose, levo alle cose i loro significati. Tutti i significati, nessuno escluso. Anche così si combattono i tiranni, quelli palesi e quelli mascherati”.

Il documentario è prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia, diretto da Ivan Scinardo e Roberto Andò che cura la direzione didattica. L’anteprima è realizzata in collaborazione con la Regione siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/ Sicilia Film Commission.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com