Economia e Lavoro

Grande Sud: “Lavoratori Cot Ristorazione senza stipendio, gli enti convenzionati paghino”

logo

“La Regione sblocchi immediatamente i trasferimenti all’azienda ospedaliera Arnas Civico destinati ai servizi erogati dalla Cot Ristorazione, in modo tale che i dipendenti della società possano percepire lo stipendio”.

È quanto chiede Bernardette Grasso, capogruppo di Grande Sud all’Ars e componente della commissione Sanità, che ha presentato un’interrogazione indirizzata al presidente della Regione e all’assessore per l’Economia, al fine di conoscere il motivo di questi ritardi.

“L’Arnas Civico – aggiunge Grasso – deve corrispondere alla Cot circa 2 milioni di euro. E la coop, pur continuando ad erogare i servizi ai vari committenti, non è nelle condizioni di pagare i dipendenti, che ancora devono percepire lo stipendio di gennaio”.

La società cooperativa Cot Ristorazione in Sicilia conta 350 dipendenti e nella sola provincia di Palermo distribuisce migliaia di pasti giornalieri in scuole, strutture ospedaliere e mense aziendali. Secondo Giuseppe Federico, consigliere di Grande Sud al Comune di Palermo, “il trasferimento delle somme alla Cot Ristorazione non è più rinviabile”.

“Si tratta – conclude Federico – di un atto dovuto da parte delle pubbliche amministrazioni, come il Comune di Palermo (in arretrato di 500 mila euro), che hanno sottoscritto contratti con la coop. Ma soprattutto un atto di rispetto nei confronti dei lavoratori che, nonostante lo stato di agitazione, continuano a garantire i servizi agli enti convenzionati”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button