CronacaPrimo Piano

Giovanni Felice: “Piano di Riequilibrio? Dopo il furto dei ristori. Adesso il raddoppio dell’irpef”

Giovanni Felice: Piano di Riequilibrio? Meglio chiamarlo “Soluzione Finale”

Dopo il furto dei ristori. Adesso il raddoppio dell’irpef .
Auspico che il Consiglio Comunale non sia complce di questo misfatto.

Giovanni Felice: Piano di Riequilibrio? Dopo il furto dei ristori. Adesso il raddoppio dell’irpef

Oramai l’intenzione di questa Giunta è chiara: Eliminare quel poco di commercio che è rimasto, speriamo che il Consiglio Comunale non diventi complice di questo “sterminio”.
Nei giorni scorsi un autorevole esponente di questa giunta, ha scoperto che Palermo è una città povera, lo ha scoperto mentre approvava una delibera di Giunta in cui decideva di aumentare le imposte ai cittadini e quindi di renderla ancora più povera.

Dopo il furto delle somme del decreto ristori destinate ai commercianti -ha dichiarato Giovanni Felice – il raddoppio dell’IRPEF e la conseguente diminuzione delle capacità di spesa, che bloccherà i consumi, darà il colpo finale al Commercio.

In questo contesto di grave crisi economica e con le aziende sempre più esasperate – continua il Presidente di Confimprese Palermo – si inventa un piano di riequilibrio palesemente falso con previsioni assolutamente inventate. Ad esempio, i 7 stendisti all’interno del mercato ittico dovrebbero portare al Comune €300.000,00 (trecentomila euro) di entrate in più. Si pensa di fare la lotta all’evasione restringendo i tempi di rateizzazione come se le imprese avessero i soldi dentro i materassi o sotto il mattone.

Avere amministrato scriteriatamente è un errore–conclude Giovanni Felice- distruggere le il tessuto imprenditoriali ed il futuro della Città è diabolico. Auspico che il Consiglio Comunale non sia complice di questo misfatto.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. Un sindaco che ha solo distrutto una città ed un’economia cittadina Una massa di consiglieri sia in carica che all’opposizione complici…che pur di mantenere la poltrona non hanno votato la sfiducia… Gente venduta… ed Oggi ultima merdata hanno accettato di spostare i 12 milioni destinati all’aumento delle ore a coloro che da oltre 20 anni lavorano nella pubblica amministrazione… Da qualche anno stabilizzati a 13 ore settimanali con una busta paga di 508.00 euro mensili… Meno di coloro che prendono il reddito
    di cittadinanza…!!! Un ammasso di INFAMI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button