Scuola & Università

Gerry Scotti “adotta” quattro ricercatori italiani

Alcuni ricercatori nel nostro paese sono aiutati dai privati, nel proseguire i loro esperimenti . Questa una testimonianza da raccontare: Marco Carbone, Barbara Cassani, Giuseppe Celesti e Kelly Hudspeth potranno portare avanti i loro studi in Italia, rientrando dall’estero o trattenendosi nel nostro Paese. Per il terzo anno consecutivo Gerry Scotti, testimonial d’eccezione e protagonista della campagna 5×1000 – Io Merito di Fondazione Humanitas per la Ricerca, “adotta” quattro nuovi giovani medici e ricercatori di Humanitas che hanno dimostrato il proprio talento facendo esperienze anche all’estero, in strutture prestigiose, e pubblicando i propri studi su riviste scientifiche internazionali. Gli assegni di ricerca sono stati messi a loro disposizione per un anno.

Coerentemente con lo spirito che anima Fondazione Humanitas per la Ricerca, i progetti sostenuti prevedono uno stretto legame fra laboratorio e attività clinica, in una logica di ricerca “traslazionale” che consente di trasferire i risultati degli studi al letto del paziente. “La generosità di Gerry Scotti – afferma il prof. Alberto Mantovani, immunologo della SIICA e Presidente di Fondazione Humanitas per la Ricerca – contribuisce a far rientrare e trattenere nel nostro Paese quattro giovani di talento che hanno effettuato importanti esperienze all’estero. I loro progetti di ricerca affrontano sfide fondamentali per la Medicina. Migliorare la comprensione dei meccanismi del sistema immunitario può infatti portare allo sviluppo di nuove cure per malattie fra loro molto diverse, ma che hanno in comune una componente infiammatoria: tumori, malattie autoimmuni, malattie infiammatorie croniche intestinali”.

Alberto Mantovani sarà presente durante il 15° Convegno ICI, International Congress of Immunology, organizzato da SIICA, Società Italiana Immunologia Clinica e Allergologia, che si terrà a Milano dal 22 al 27 agosto 2013. Per l’occasione “presenteremo – sottolinea l’immunologo – dati nuovi su molecole nuove, relative all’immunità innata. Queste molecole fanno riferimento ad una famiglia di antenati degli anticorpi, che noi abbiamo scoperto, e che si candidano come nuovi strumenti diagnostici e terapeutici. Queste molecole si chiamano pentrassine”. Per il programma dettagliato clicca qui

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: