CronacaPrimo Piano

Gelarda – Pitarresi: Ponte Oreto dimenticato e al buio. Lega lancia petizione

Gelarda – Pitarresi: Ponte Oreto dimenticato e al buio. Lega lancia petizione

“Il ponte Oreto sembra essere stato totalmente dimenticato dalla amministrazione Orlando. Da aprile scorso è in vigore una ordinanza che ne ha limitato il traffico a mezzi pesanti e bus, chiudendo anche il transito dei marciapiedi ai pedoni- dichiarano il consigliere comunale Igor Gelarda e la consigliera di circoscrizione Maria Pitarresi. La nota, del 4 aprile scorso , firmata dall’ingegnere Martelli del comune, è impietosa e fa riferimento a 2 elaborati tecnici del 2000 e del 2004 che già indicavano uno “stato avanzato di degrado strutturale” del ponte e un “coefficiente di sicurezza […] che risulta inferiore al valore minimo fissato dalla normativa vigente”. Mentre in questi vent’anni nessuna attività per rafforzare o risanare il ponte è stato fatto.
Ad aggravare la situazione c’è che adesso il ponte è totalmente al buio già da diverse settimane. Il passaggio dei bus dell’amat interdetto perché i mezzi, anche i più piccoli, superano i 35 quintali ammessi dalla ordinanza. E con i marciapiedi chiusi al transito I pedoni dovrebbero passare sulla carreggiata al buio! Una roulette russa- continuano Gelarda e Pitarresi.
Chiediamo al sindaco Orlando a che punto siamo con i lavori sul ponte Oreto, visto che nessuna notizia ci è più arrivata. E nel frattempo lanceremo una petizione perché il comune faccia, immediatamente, ulteriori valutazioni con dei saggi tecnici, così come ha fatto sul ponte Corleone, per vedere l’effettivo stato dell’arte. E valutare
se si può ripristinare almeno il passaggio dei bus, la cui assenza sta danneggiando notevolmente il tessuto economico della zona e portando notevoli disagi ai residenti- concludono Gelarda e Pitarresi “

Gelarda - Pitarresi: Ponte Oreto dimenticato e al buio. Lega lancia petizione

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Giacy bocca di fogna e stalkers amici di Petronio politico corrotto losca gente in passeggio e parolacce industria ha detto:

    Io sono testimone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button