Primo PianoTop News Italpress

Frontex, in un anno +33% arrivi illegali in Europa

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – A luglio 2021 Frontex ha registrato 17.300 attraversamenti illegali delle frontiere, il 33% in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e aumento anche rispetto al mese precedente, quando erano state 14.600. La pressione migratoria ha continuato ad accumularsi alle frontiere orientali dell’Unione europea con oltre 3.000 ingressi illegali dalla Bielorussia registrati al confine con la Lituania a luglio.
La rotta del Mediterraneo centrale ha rappresentato la quota più elevata di attraversamenti illegali delle frontiere a luglio, seguita dalla rotta dei Balcani occidentali.
A luglio, sulla rotta del Mediterraneo centrale verso l’Europa sono stati registrati 7.600 attraversamenti illegali delle frontiere, più o meno in linea con lo stesso mese dell’anno scorso. Questo porta il totale per quest’anno a 30.800, un aumento del 96% rispetto allo scorso anno.
Sulla rotta marittima verso la Spagna, Frontex ha registrato 1380 rilevamenti, un calo del 32% rispetto a luglio 2020. Finora quest’anno sono stati rilevati 7.040 attraversamenti illegali delle frontiere su questa rotta, più o meno in linea con la tendenza dell’anno scorso (6.500).
I cittadini algerini hanno rappresentato il 67% di tutti gli arrivi su questa rotta, seguiti dai marocchini.
A luglio sono stati rilevati quasi 400 attraversamenti illegali sulla rotta dell’Africa occidentale, in linea con lo stesso mese dell’anno scorso. In totale, ci sono stati 7.350 rilevamenti quest’anno, il 130% in più rispetto allo scorso anno. La maggior parte dei cittadini continua a provenire dai paesi subsahariani.
La rotta dei Balcani occidentali ha visto 3.600 rilevamenti a luglio, il 67% in più rispetto a un anno fa. Il numero totale di attraversamenti illegali delle frontiere quest’anno è aumentato del 90% e ammontava a 22 600. La maggior parte dei migranti proveniva dalla Siria e dall’Afghanistan, seguiti dai cittadini del Marocco.
A luglio, Frontex ha osservato una leggera diminuzione del numero di rilevamenti sulla rotta verso la Grecia a luglio con 1.065 attraversamenti illegali delle frontiere. Il totale dei primi sette mesi di quest’anno è diminuito del 33% e ha raggiunto i 9.000 rispetto ai 13.370 dell’anno precedente.
(ITALPRESS).

Articoli Correlati

Back to top button