Politica

Forza Italia, Vincenzo Gibiino coordinatore in Sicilia

Silvio Berlusconi ha nominato il senatore catanese Vincenzo Gibiino in qualità di responsabile per la Sicilia di Forza Italia. Gibiino ha accolto l’incarico “con estremo senso di responsabilità, spirito di servizio e gratitudine. Un impegno importante in un momento storico ed economico altrettanto importante, per la nostra terra bistrattata, per i nostri concittadini considerati troppe volte italiani di serie B. Ringrazio il Cavaliere per la fiducia concessami e per il dono della sua amicizia – ha dichiarato il senatore -, ringrazio sin d’ora tutti coloro che in Forza Italia collaboreranno fattivamente al raggiungimento del nostro primo obiettivo: il riscatto e la crescita della nostra terra”

“Silvio Berlusconi sa bene che in Italia non si vince senza Sicilia. Il centrodestra siciliano deve tornare a vincere e oggi ha tutti i requisiti per riuscirci”. Così Gianfranco Miccichè.

“C’è una nuova prima linea, fatta di giovani in gamba, cresciuti in questa terra e pronti a spendersi per essa. C’è la voglia, grandissima, di tornare ad essere vincenti. E adesso c’è anche il nome giusto, quello di Vincenzo Gibiino, per guidare il nuovo corso di Forza Italia”.

“Sono felice – afferma Vincenzo Figuccia, deputato all’Assemblea Regionale Siciliana in quota Forza Italia- che Vincenzo Gibiino sia stato chiamato a guidare il partito in Sicilia. La notizia arriva nello stesso giorno in cui l’amico Vincenzo compie gli anni e credo che Silvio Berlusconi non abbia scelto questa data per caso.

La sua nomina – continua Figuccia- testimonia che il cavaliere è sempre leale con i suoi uomini più vicini. Ricordo che già 2 mesi fa lo stesso Presidente mi aveva indicato come riferimento in Sicilia l’amico Vincenzo per qualunque iniziativa da svolgere. Nelle prossime ore ci incontreremo insieme ad un gruppo di giovani e professionisti, per discutere gli aspetti tecnici che riguardano la costituzione ed il funzionamento dei club, al fine di trovare le strategie migliori che garantiscono la partecipazione dal basso.

Ho in mente – conclude Figuccia – proposte concrete attraverso le quali consentire ai Club Forza Silvio, di essere uno strumento trasversale a tutte le classi sociali: gratuito, libero e in grado di mettere insieme imprenditori e lavoratori, ceti abbienti e gente comune”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button