L'Editoriale del DirettorePrimo Piano

Formazione Professionale: l’accreditamento torna al 2006. Crocetta e le cose di Sicilia

Sì, accade solo in Sicilia, un governo che smonta il vecchio per creare il nuovo poiché il vecchio è sporco e corrotto ma soprattutto fatto da predecessori, per poi ritornare comunque al vecchio! Insomma cose di Sicilia!  

Parliamo di Accreditamento degli Enti di Formazione Professionale. Torna il vecchio poiché con sentenza del T.A.R. n. 312/2015 le disposizioni inerenti l’accreditamento 2013 sono state annullate per vizi formali. Non certo minchiate! Ricorso messo in atto da diversi Enti che non sono rimasti a “passiarsi la scimmia” anzi, si sono associati (cosa che mai) per presentare il ricorso che oggi li ha visti vincere.

Un’altra “timpulata” a Crocetta &  Comapany.

Quindi si ritorna all’accreditamento 2006. Uno esagerato spreco di tempo e risorse con tantissime conferenze stampa (a tignitè) proprio per non produrre nulla. Coma mai s’era visto. Certo Crocetta ad oggi tante ne ha fatte per nulla fare. Una sorta di Don Chisciotte? No! Forse più Fracchia? Nemmeno! Più simile a Cetto la Qualunque con il suo “N’to culo ai Maya”? Assolutamente Si, ma con un diverso finale. Crocetta “n’to culo a Formazione”.

Ma torniamo all’accreditamento. Ad oggi, ci sono voci di corridoio dell’Assessorato, che bisbigliano di  “una nuova procedura o disposizione” sull’accreditamento ed è proprio questo che ci sta trasmettendo ansia e forti preoccupazioni.

E allora, caro Saruzzo, torna sui tuoi passi. Occupati di qualcosa che sai fare. Il presidente della Regione Sicilia non è un mestiere per tutti. Fattene una ragione. Pensa ad un altro anno gestito in questo modo e siamo sicuri che oltrepasseremo quella tanto odiata e malefica peste che nell’antichità colpi la nostra terra e che solo allora Santa Rosalia riuscì a salvare.

Oggi dimmi tu con questa crisi a quale Santo dovremmo appellarci?

Francesco Panasci

Francesco Panasci

Giornalista ed Editore ma anche musicista e produttore.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button