Economia e Lavoro

Fit Cisl, a rischio 300 posti di lavoro al porto di Palermo

“La società armatoriale Grandi Navi Veloci, così come Compagnia delle Isole ex Siremar, hanno presentato la richiesta di autorizzazione per svolgere in autoproduzione, per proprio conto dunque, il servizio di rizzaggio, derizzaggio e taccaggio all’interno del porto di Palermo, questo comporterebbe la perdita di ben 300 posti di lavoro, porteremo avanti ogni iniziativa di protesta al porto bloccando tutte le attività per impedire che ciò accada, sarebbe una vera e propria emergenza sociale”.

Ad affermalo è Antonino Napoli Segretario regionale Fit Cisl portuali. “La richiesta verrà discussa nel corso della seduta della Commissione Consultiva dell’Autorità portuale di Palermo convocata per il 21 gennaio, un rischio che ha gettato nel panico i lavoratori che si vedrebbero portare via un servizio che ad oggi dà lavoro al 90% delle maestranze portuali”.

“Chiediamo un incontro urgente con l’Autorità portuale di Palermo e Termini Imerese e con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. La possibilità che questa situazione possa servire da spunto ad altre società armatoriali e possa presto espandersi nel resto del territorio non è poi così lontana, ma sembra diventare sempre più realistica. Le ricadute di carattere occupazionali – aggiunge Napoli – sarebbero davvero devastanti per tutto il territorio nazionale, per non parlare delle gravi problematiche che riguardano la sicurezza del personale di bordo che verrebbe impiegato in tali operazioni”.

E conclude “siamo convinti che l’autoproduzione possa essere attivata solo ed esclusivamente nei porti dove non siano presenti maestranze portuali e che possa essere autorizzata solo quando le navi sono dotate di adeguati mezzi per lo svolgimento delle operazioni con personale dedicato a queste attività esperto e in regola”.

Comunicato stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button