Politica

Figuccia (Mpa) “Pagare il biglietto del bus è un dovere civico”

FOTO INTERNET

 

Stamattina, nei locali di via Bonanno, i Consiglieri Comunali della Terza Commissione Consiliare hanno ricevuto in audizione il presidente dell’Amat Ettore Artioli.
Nel corso del lungo e proficuo confronto, il responsabile dell’azienda dei trasporti cittadini ha tracciato un primo bilancio e ha colto l’occasione per lanciare un appello ai palermitani affinchè prendano coscienza del fatto che pagare il biglietto del bus è un dovere civico e non un balzello senza senso.
“E’ un appello che condivido in pieno – afferma Angelo Figuccia, componente della Terza Commissione e capogruppo dell’MPA al Consiglio Comunale – perché è necessario contrastare il fenomeno del portoghesismo, purtroppo troppo diffuso, che non consente all’azienda di avere i conti a posto. I palermitani onesti che pagano il biglietto o l’abbonamento sono i primi collaboratori virtuosi di un’azienda che sta cercando anche nuove risorse finanziarie”.
“A questo proposito – prosegue Figuccia – è necessario che il Comune cambi l’attuale regolamento delle zone blu ed affidi alla stessa Amat la gestione dei pass riservati ai residenti. In tempi di recessione, non è più tollerabile che siano i privati a incassare e gestire risorse destinate ad un’azienda partecipata del Comune”. Nel corso del colloqui, inoltre, si è parlato anche del ruolo degli ausiliari del traffico addetti al controllo delle zone blu.
“E’ chiaro comunque – conclude l’esponente autonomista – che il rilancio dell’Amat passa anche dai dipendenti, la cui sacrosanta difesa del posto di lavoro deve essere accompagnata da un adeguato livello di produttività, eliminando sacche di lassismo ormai non più sopportabili”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: