Economia & LavoroPrimo Piano

Fiat Termini Imerese. Orlando: “Vertenza deve essere di rilievo nazionale”

Il Sindaco Leoluca Orlando e presidente Anci Sicilia, è intervenuto ieri ad una assemblea convocata dalle Organizzazioni sindacali e che ha coinvolto tutti i lavoratori della Fiat e dell’indotto, presso la sala consiliare del Comune di Termini Imerese, presente, tra gli altri, anche Daniele De Palma della segreteria nazionale della Fiom-Cgil.

Sottolineando la posizione unitaria sulla vertenza Fiat di Termini Imerese di tutti i comuni siciliani, il Sindaco Orlando ha  detto che la stessa vertenza “O torna ad essere di rilievo e interesse nazionale o diventa una modesta vertenza provinciale destinata, inevitabilmente, a spegnersi. Come Sindaco e Presidente Anci Sicilia contatterò oggi stesso il Ministro Zanonato in vista dell’incontro programmato per domani”.

Nel corso del suo intervento, il Sindaco ha anche annunciato di aver scritto al Presidente del Consiglio, Enrico Letta, per sollecitare l’inserimento della vertenza di Termini Imerese nell’agenda dei lavori di Palazzo Chigi.

“Il sito di Termini – continua il Sindaco di Palermo – deve continuare ad essere un forte polo industriale e non ridotto a spezzatino di iniziative inconsistenti e precarie. Soltanto una presenza industriale forte di Fiat  o di altra grande industria nel settore auto e di innovazione può garantire i livelli di produttività e occupazionali riconducibili anche sull’indotto”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: