PoliticaPrimo Piano

Ferrandelli e la frase incriminata: “Mi dispiace se ho offeso Cammarata”

“Sono sorpreso e amareggiato ma è mia abitudine rispettare le sentenze anche quando mi danno torto. Mi ero limitato a richiamare in aula voci diffuse, successivamente pubblicate anche da importanti organi di stampa, secondo le quali il sindaco aveva sentito l’esigenza di sottoporsi ad esami tossicologici per fugare ogni dubbio in ordine all’uso di sostanze stupefacenti.

Pertanto, seppure con toni polemici, chiedevo di fare chiarezza in ordine alla diffusione di tali voci e chiedevo al sindaco di dare spiegazioni della sua assenza prolungata dal Consiglio. Era una richiesta politica e mi dispiace se involontariamente ho offeso Diego Cammarata, al quale mi sono contrapposto sempre sul piano politico e non certamente su quello personale. Appena letta la sentenza valuterò con i miei legali se proporre appello”.

Lo scrive in una nota il deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli in merito alla sentenza civile del tribunale di Palermo sulla causa risarcitoria promossa da Diego Cammarata.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: