Primo PianoSocietà

“Fattoria Sociale del Welcome”, avviato il percorso formativo

Un’azione pilota, finanziata dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Ufficio Speciale Immigrazione, nell’ambito del progetto “Progetto P.I.U.” Su.Pr.Eme”

(di redazione) Avviato il percorso formativo della “Fattoria Sociale del Welcome” al quale stanno partecipando  21 giovani migranti ospiti dei Sai di Calacibetta, Regalbuto e Centuripe 

Un’azione pilota, finanziata dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Ufficio Speciale Immigrazione, nell’ambito del progetto “Progetto P.I.U.” Su.Pr.Eme”.

Ha preso il via il percorso formativo proposto dalla “Fattoria Sociale del Welcome”, azione pilota contro lo sfruttamento del lavoro in agricoltura. Un progetto portato avanti da una partnership composta da un’associazione Temporanea di Scopo costituita dal “Coordinamento regionale volontariato e solidarietà Luciano Lama” (capofila), la Società cooperativa “Incastri Creativi” di Palermo, il Consorzio ”Sale della Terra” di Benevento, l’associazione “Mediter Italia”, la Euroconsult di Enna, l’associazione “Centro Studi Aurora” di Santa Flavia, il Comune di Calascibetta e il Gal Rocca di Cerere.

In tutto 21 i giovani partecipanti provenienti da differenti paesi -. Somalia, Egitto, Costa d’Avorio, Guinea, Gambia, Cameroon, Nigeria e Bangladesh – ospiti dei Sai di Calacibetta, Regalbuto e Centuripe, che stanno partecipando al percorso  proposto e portato avanti a Enna dal “Centro Studi Aurora” nelle aule del “Coordinamento regionale volontariato e solidarietà “Luciano Lama”, Un’intensa e quotidiana attività formativa che sta consentendo loro di acquisire le basi per apprendere le tecniche di agricoltura sociale e sviluppo sostenibile, di raccolta, conservazione e distribuzione botanica, coltivazione di arboree, erbacee e ortofloricole,  per sapere di diritto del lavoro ed educazione civica, di  pari opportunità e comunicazione di settore ed elementi socio linguistici.

Grazie, poi, al laboratorio di idee progettuali si andranno a scegliere le due migliori proposte sulle tematiche attinenti ai processi di agricoltura sociale innovativa, dando modo a 8 di loro di costituire la cooperativa che gestirà concretamente la “Fattoria Sociale del Welcome”.

Un percorso per nulla facile, ma sicuramente  da vivere come tutte le avventure che, alla fine, aprono le porte a m un mondo nuovo.

La “Fattoria Sociale del Welcome” è un’attività finanziata dalla Regione Siciliana, Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Ufficio Speciale Immigrazione nell’ambito del progetto Progetto P.I.U. Su.Pr.Eme. (Percorsi Individualizzati di Uscita dallo Sfruttamento), co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione e dall’Unione Europea, PON Inclusione Fondo Sociale Europeo 2014-2020.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button