EsteriPrendo quotaPrimo Piano

F-35B inglese: a Sigonella il relitto recuperato. Arrestato il marinaio che pubblicò il video.

Il Regno Unito temeva che la Russia potesse essere la prima a recuperare e ad acquisire la tecnologia del relitto dell’F 35B della RAF inabissatosi il 17 novembre scorso subito dopo il decollo dalla portaerei HMS Queen Elisabeth. Così è stata istituita un’operazione internazionale per recuperare l’F-35. Il Dipartimento della Difesa britannico ha riferito di aver recuperato con successo il relitto ad una profondità di mille e cinquecento metri.

Un FA 18F recuperato dagli Stati Uniti nel Mar Arabico nel 2015. Foto US Navy

Per recuperare l’aereo, è stata coinvolta un’intera missione internazionale, insieme a Stati Uniti, Italia e Spagna. Mosca aveva la forza e i mezzi per arrivare per prima al luogo dove l’aereo si è inabissato. “Le operazioni per riportare l’F-35B britannico nel Mediterraneo sono state completate con successo”, ha riferito il ministero della Difesa britannico.

Mappa dove si e inabissato F-35B

La causa dello schianto non è chiara, ma è stata avanzata l’ipotesi che qualcosa, come una copertura di plastica per la pioggia, potrebbe essere stata risucchiata nel motore dell’aereo e aver causato l’incidente. Il relitto, adesso, sarà trasportato in una base navale nel Mediterraneo, con molta probabilità alla Navaval Air station di Sigonella, in Sicilia.

F 35B Sky Jump HMS Queen Elisabeth

Ringraziamo gli alleati della NATO Italia e Stati Uniti per il loro sostegno durante l’operazione di recupero ha detto un portavoce del ministero della Difesa ha detto. Inoltre è stato arrestato il marinaio che avrebbe pubblicato su Twitter il video di 16 secondi dello schianto dell’F-35. Si ritiene che il marinaio sia tornato in Gran Bretagna a bordo della portaerei e consegnato alle autorità.

La qualità del filmato era bassa e non sensibile alle operazioni, ma il fatto che sia stato divulgato è stato un grosso colpo per il capo della Marina Inglese e per tutto il paese.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button