Cronaca

Esplode ordigno, 16enne perde la mano

Ambulanza. Foto Internet

Tre ragazzi sono stati gravemente feriti dall‘esplosione di un ordigno che avevano trovato nelle campagne di Novalesa in Val di Susa. L’incidente è avvenuto in un campo agricolo in località Geire. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e l’elisoccorso del 118 che ha trasportato i ragazzi, un diciannovenne e due sedicenni, in diversi ospedali di Torino.

Uno dei due sedicenni ha perso la mano destra ed è ricoverato in gravi condizioni, intubato e con prognosi riservata all’ospedale Cto di Torino con diverse ferite anche al viso. Al Cto anche l’altro 16enne che ha problemi agli occhi, ma è cosciente e le sue condizioni sembrano meno gravi.

Il 19enne, che era con loro, si trova invece all’ospedale Molinette con una prognosi di 20 giorni. Anche lui è cosciente: è stato colpito da numerosi schegge metalliche conficcate negli arti inferiori, un paio all’inguine e una sopra l’occhio destro.

La zona è stata isolata dai carabinieri per la bonifica. Secondo quanto accertato a esplodere è stata una bomba a mano tipo ‘Breda modello 35’, risalente probabilmente alla II guerra mondiale.

Sul posto oltre al 118 sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Susa, e gli artificieri del comando provinciale dei carabinieri di Torino. Da una prima ricostruzione sembra che i tre amici abbiano notato un oggetto rosso nel campo e abbiano tentato di aprirlo. (Adnkronos)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: