Tempo Libero

Epifani per il Palermo pride: “Ci impegneremo per una legge sull’uguaglianza LGBT”

In una nota inviata al Comitato Organizzatore del Palermo Pride 2013 ed arrivata in data odierna Guglielmo Epifani garantisce l’impegno del Partito Democratico per degli atti legislativi che assicurino la promozione dei diritti e dell’eguaglianza delle persone LGBT, e l’impegno in particolare per una rapida discussione delle norme contro omofobia e transfobia, per il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali nonché al riconoscimento della funzione genitoriale

Di seguito pubblichiamo integralmente la lettera.

Carissima Titti,

il Partito Democratico aderisce al Pride nazionale di Palermo e assicura il suo impegno politico e parlamentare affinché possano essere finalmente una realtà in Italia gli strumenti e gli atti legislativi per la tutela e la promozione dei diritti e dell’uguaglianza delle persone lgbt.

Il nostro gruppo alla Camera ha richiesto di fissare la data per la discussione sulle norme di contrasto all’omofobia e alla transfobia, Al Senato sta per cominciare il confronto sulle varie proposte di legge per il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali. In questi  anni il nostro partito, attraverso un dibattito aperto e a volte non semplice, ha approvato una piattaforma programmatica su tutti i diritti civili e sull’ampliamento delle leggi di libertà. Questa piattaforma affronta, oltre i temi già citati, questioni come il divorzio breve e la cittadinanza per le persone che nascono nel nostro Paese. L’Italia dei diritti e dell’uguaglianza non può aspettare oltre e questo Parlamento deve assumersi la responsabilità di scelte chiare e forti.

Le nostre proposte sono note e voglio assicurarti che il nostro impegno non mancherà anche rispetto a questioni che richiedono da parte nostra maggiore attenzione, approfondimento. Mi riferisco in particolare a questioni come il riconoscimento della funzione genitoriale per il partner non biologico all’interno delle famiglie omogenitoriali, che è incluso nella nostra proposta avanzata durante la campagna elettorale delle politiche, o alla revisione della legge 164 del 1982, con la possibilità di attribuzione dei nuovi dati anagrafici senza l’obbligo degli interventi chirurgici.

Nell’augurare che il Palermo pride abbia il massimo successo, ti informo che al corteo parteciperà una delegazione del Partito Democratico.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com