Economia e LavoroPrimo Piano

Entra nel vivo Upskill Sicilia, il progetto pilota di Fondazione Sicilia in collaborazione con Upskill 4.0 per la valorizzazione degli studenti dell’ITS Steve Jobs di Caltagirone

Entra nel vivo il progetto pluriennale Upskill Sicilia promosso da Fondazione Sicilia con Upskill 4.0
a sostegno della formazione tecnica superiore, per il lavoro e l’imprenditorialità giovanile in Sicilia,
in partnership con UniCredit ed Eni Joule.
Il progetto vuole rafforzare la collaborazione tra Istituti tecnici superiori (ITS) della Sicilia e le
imprese leader nel digitale, con l’obiettivo di dare concrete opportunità ai giovani tecnici di creare
un’attività imprenditoriale sull’isola.
Tre le aziende coinvolte in questa fase pilota del progetto Upskill Sicilia: STMicroelectronics leader
globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica; Wethod start-up
indipendente che ha creato un software collaborativo ed integrato di project portfolio
management; Maize.Plus piattaforma e-learning dedicata all’innovazione di H-Farm Innovation.
Venerdì 10 settembre 2021, alle ore 11:00, a Caltagirone, è in programma una giornata di
approfondimento sulle strategie di sviluppo delle imprese e sul potenziale di collaborazione fra le
imprese coinvolte nell’iniziativa e i gruppi di lavoro creati dall’ITS Steve Jobs di Caltagirone.
L’obiettivo è impostare un rapporto di collaborazione che consenta di avviare iniziative
imprenditoriali con una solida presenza sul territorio siciliano sviluppando un legame stabile con le
imprese leader di livello nazionale e internazionale.
Gli studenti dell’ITS “Steve Jobs Academy” di Caltagirone hanno già iniziato a lavorare in team alle
sfide progettuali definite dalle imprese leader. Da settembre fino a dicembre quattro i team di
studenti con i loro insegnanti intraprenderanno un percorso di sperimentazione progettato da
Upskill 4.0 e basato su tecniche specifiche come il Design Thinking per trovare soluzioni innovative
rispetto alle richieste formulate dalle tre aziende.
Upskill Sicilia è un programma di crescita voluto da Fondazione Sicilia e sviluppato da Upskill 4.0,
spin-off di Università Ca’ Foscari Venezia nato dal progetto “ITS 4.0” finanziato dal Ministero
dell’Istruzione. Upskill 4.0 punta a promuovere lo sviluppo locale mettendo in relazione le

2

competenze degli studenti degli Istituti tecnici superiori con le imprese e le istituzioni dei diversi
territori.
“La sfida che abbiamo lanciato potrebbe diventare addirittura un prodotto che gli studenti
potrebbero portare sul mercato, visto che soddisfa esigenze di automatizzazione “diffusa”. Ma il
punto focale per noi è contribuire allo sviluppo di imprenditorialità sul territorio e in Sicilia in
particolare”, ha sottolineato Nunzio Abbate, Senior Director di System Lab di STMicroelectronics.
“La nostra partecipazione ad Upskill Sicilia nasce dall’obiettivo di coinvolgere i giovani studenti in
un progetto di crescita professionale e in una realtà ricca di stimoli che incoraggia la
sperimentazione, con una sfida che coniuga creatività, innovazione e formazione, valori intrinsechi
nel DNA di H-Farm”, ha dichiarato Tomas Barazza, CEO di H-Farm Innovation.
“Vogliamo che la sfida da noi lanciata introduca gli studenti del progetto Upskill Sicilia nell’ambito
dell’innovazione tecnologica, in un ambiente giovane e fresco di una start-up in cui possano
apprendere non solo logiche di business intelligence, ma anche elementi di imprenditorialità utili
per l’ingresso nel mercato del lavoro”, ha affermato Irene Roberti Business Developer di wethod.
Maria Giovanna Gulino, Consigliera di Amministrazione di Fondazione Sicilia e referente per il
progetto, ha dichiarato: “Fondazione Sicilia riconosce nel progetto presentato da UPSKILL 4.0 un
importante volano per colmare il gap formativo tra domanda e offerta di lavoro qualificato da
parte di giovani e imprese e per promuovere altresì nuova imprenditorialità locale”.
“Siamo grati a Fondazione Sicilia per l’opportunità di sviluppare questo progetto con l’ITS Steve
Jobs Academy di Caltagirone che abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare – dichiara invece
Stefano Micelli, professore all’Università Ca’ Foscari Venezia e Presidente di Upskill 4.0. “La
nostra missione è costruire ponti tra ITS e imprese per promuovere la competitività di imprese e
territori attraverso strumenti innovativi di gestione dell’innovazione.”
Il Presidente della Fondazione ITS Steve Jobs, prof. Francesco Pignataro ricorda inoltre: “Il futuro
dei nostri giovani tecnici inizia nelle nostre aule che sono da sempre aperte all’innovazione e
all’interazione con le imprese”
Partner dell’iniziativa sono UniCredit ed Eni con la sua Joule – La scuola di Eni per l’Impresa.
Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit Italia, ha dichiarato: “UniCredit,
banca di riferimento del territorio siciliano, intende avere sempre di più un ruolo da protagonista
per la crescita della Sicilia e il progetto Upskill 4.0, al quale abbiamo aderito con entusiasmo,
consente di focalizzarci sulla risorsa più importante per lo sviluppo del territorio: i giovani.
Supporteremo gli studenti attraverso la formazione all’autoimprenditorialità e l’educazione
finanziaria. Un’altra importante area del nostro intervento riguarderà le start up. Siamo fiduciosi
che questa iniziativa porterà la nascita di nuovi progetti imprenditoriali che ci impegniamo a
supportare attraverso la consulenza, l’assistenza finanziaria e iniziative dedicate, come UniCredit
Start Lab, il programma di accelerazione dedicato alla start up ad alto contenuto tecnologico”.
“Il sostegno di Joule a questa iniziativa – afferma Sara Mespah, Human Knowledge Specialist di
Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa – si inquadra nell’impegno da parte di Joule nella formazione
di nuove generazioni di imprenditori aperti all’innovazione e alla sostenibilità. Attraverso Joule,
infatti, Eni intende dare forza alle idee, coltivarle e farle crescere, soprattutto in questo momento
di grande ripartenza. E siamo lieti di poterlo fare in particolare in Sicilia, dove intendiamo
contribuire a sviluppare competenze e a creare nuove connessioni sul territorio”.

3

Fondazione Sicilia
Fondazione Sicilia persegue fini di utilità sociale e promozione dello sviluppo economico con
iniziative protese a valorizzare l’Isola, che investono diversi campi, ed in particolare per il triennio
2021/2023, i settori arte, attività e beni culturali, educazione, istruzione e formazione, ricerca
scientifica e tecnologica, sviluppo sostenibile, volontariato, filantropia e beneficenza (azioni di
solidarietà).
Nell’ambito delle azioni in tali settori di intervento è intendimento della Fondazione Sicilia

sviluppare attività rivolte al mondo giovanile per facilitare il processo della transizione scuola-
lavoro, promuovere lo sviluppo del capitale umano e delle competenze professionali in rapporto

sinergico tra il mondo scolastico e della formazione tecnica superiore e il mondo delle imprese, in
particolare le PMI.
Upskill 4.0 Srl Società Benefit
UPSKILL 4.0 è uno spin off dell’Università Ca’ Foscari Venezia, costituito come Start Up Innovativa
e come Società Benefit. È nata sulla scorta della esperienza professionale pluriennale maturata dal
team di docenti, ricercatori e consulenti che ha curato il Progetto nazionale “ITS 4.0” promosso dal
MIUR e dal Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia; della compagine
sociale di Upskill 4.0 fanno parte numerosi ITS distribuiti su tutto il territorio nazionale, con
possibilità di ulteriori ingressi a venire, e il socio finanziario UniCredit con una quota di minoranza.
UPSKILL 4.0 promuove e offre una piattaforma collaborativa, caratterizzata da soluzioni
tecnologiche digitali innovative, funzionale a collegare il mondo della formazione tecnica superiore
(ITS – Istituti tecnici superiori) a quello delle imprese. Grazie all’utilizzo dedicato e codificato in
forma digitale della metodologia design thinking la piattaforma consente a studenti, tutor e
imprese di intraprendere percorsi di sperimentazione sui temi di “Industria 4.0” o similari,
mettendo in campo un nuovo approccio ai contesti d’uso della tecnologia e metodi strutturati per
la gestione dell’innovazione basati su soft skills e apprendimento attivo.
Steve Jobs Academy – Caltagirone
Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione
“Steve Jobs” gestisce un Istituto tecnico superiore che offre corsi di alta specializzazione tecnica
post diploma che forma professionisti nel campo dello sviluppo software, del design e della
programmazione di videogame attraverso corsi di studi biennali dall’approccio informale ed
esperienziale, con lezioni, erogate da un corpo docenti composto da professionisti del settore,
imprenditori e professori universitari.
Joule – La scuola di ENI per l’impresa
Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa, ha l’obiettivo di far crescere imprese con proposte di business
ascrivibili agli ambiti della transizione energetica (decarbonizzazione, economia circolare, lotta al
cambiamento climatico), senza limitazioni di settore merceologico e con una logica non
necessariamente legata alla generazione di opportunità dirette per Eni. L’approccio è quello di
give- back verso l’ecosistema imprenditoriale italiano. Joule si avvale di percorsi di formazione
imprenditoriale per supportare gli aspiranti imprenditori a sviluppare progetti sostenibili ad alto
impatto nella transizione energetica con un modello di economia circolare, fornendo strumenti,
competenze e chiavi di lettura del “fare impresa”.

4

UniCredit
UniCredit è leader bancario in Sicilia e fortemente impegnato nel sostegno allo sviluppo
economico e sociale dei diversi territori dell’isola.
UniCredit, inoltre, è da tempo impegnata nel supportare, non soltanto da un punto di vista
economico-finanziario ma anche educativo e formativo la nuova imprenditoria (in particolar
modo, idee imprenditoriali e startup), sostenendo la diffusione della cultura d’impresa presso le
nuove generazioni e la crescita della literacy finanziaria dei giovani e dei neo imprenditori
attraverso l’offerta strutturata di percorsi education della Banking Academy.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button