Covid-19Primo Piano

Emergenza al Covid ospital di Partinico, carenze di personale paramedico

Emergenza al Covid ospital di Partinico, carenze di personale paramedico

Esplodono i contagi Covid e avanza lenta, silenziosa e inesorabile la congestione degli ospedali.

Emergenza nell’emergenza all’ospedale di Partinico in provincia di Palermo. Personale in quarantena, sanitari allo stremo, reparti Covid con 25 pazienti affidati a due soli infermieri e l’aumento dei casi Covid sta portando al collasso il presidio ospedaliero.

A denunciare i disagi, segnalati alla Regione e alla Polizia, è il sindacato Fials con una nota: “Secondo le segnalazioni ricevute risultano assenti dal servizio attivo circa 20-23 lavoratori a causa di malattie e Covid. Inoltre al pronto soccorso il personale subisce continui allontanamenti a causa dei contagi probabilmente proprio per la mancanza di protocolli di tutela della salute adeguati”.

Tantissime, in questi giorni anche le lamentele dei parenti di degenti che si trovano per altre patologie ricoverati presso l’Ospedale di Partinico. Tra le tante ne abbiamo raccolto una del Sig. Giuseppe D., parente di una degente che dopo essere stata operata al Policlinico di Palermo per un tumore ed aver contratto il Covid la direzione sanitaria ha deciso di trasferirla al nosocomio partinicese.

“Qui anziché trasferirla in una stanza con altre donne – secondo quanto riferisce il Sig. Giuseppe – viene portata in una promiscua senza alcun ausilio, in quanto loro trattano in particolar modo solo pazienti Covid. Per cui se ti occorre dover praticare la fisioterapia o altro non è possibile”.

Al Front Office, dopo continue lamentele e reclami dei parenti dei degenti, è stato risposto che “i pazienti hanno i cellulari, potete chiedere direttamente agli interessati”. Nel caso della zia del Sig. Giuseppe c’è dell’inverosimile…. la paziente essendo intubata e in terapia intensiva non può parlare al telefono. Per dirla alla siciliana…. se non muori col lampo muori col tuono… o meglio se non muori di Covid muori di malasanità.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button