Esteri

Elezioni in Kenya segnate dalla violenza: uccise 17 persone

Foto internet

Sono stati aperti i seggi in Kenya per le elezioni presidenziali e si sono già registrati gravissimi atti di violenza, come si temeva alla vigilia: secondo quanto riporta l’agenzia ANSA, sono almeno 17 le persone uccise, tra cui 9 agenti di polizia, nel distretto di Changamwe, alla periferia di Mombasa.

Intorno alle 2 di notte la polizia locale è stata attaccata da una gang armata durante operazioni di pattugliamento e successivamente un altro attacco si è verificato a nord di Mombasa. Secondo il capo della polizia, David Kimaiyo, dietro le aggressioni ci potrebbe essere la mano del Consiglio Repubblicano di Mombasa (Mrc), movimento secessionista.

Nel paese si eleggono il presidente, i membri del Parlamento, i governatori regionali e i presidenti di 47 assemblee distrettuali: queste sono le prime elezioni dal dicembre 2007 e regolate dalla nuova Costituzione. Le precedenti elezioni furono segnate da una spirale di violenza inaudita: la gente andò a votare in massa, ma i risultati non furono subito chiari. Vi furono della accuse di frodi che sancirono prima la vittoria di un candidato e poi del suo concorrente, entrambi chiamarono alla rivolta i propri clan di riferimento e iniziò una vera spirale di sangue e di odio che si concluse con l’uccisione di oltre mille uomini, donne e bambini.

In questa tornata elettorale due sono i pretendenti alla vittoria: il primo ministro uscente Raila Odinga e il suo vice, Uhuru Kenyatta, figlio del padre della Patria, Jomo Kenyatta e accusato dal Tribunale internazionale de l’Aja di aver avuto un ruolo decisivo nella mattanza di cinque anni fa.

Le urne si chiuderanno alle ore 17 (le 19 in Italia).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: