Primo PianoSport

El kaoutari è già decisivo. Il Palermo vince al debutto contro il Geonoa

Di Elian Lo Pipero

Siamo a metà agosto, ma è già tempo di campionato e al Barbera si inizia col botto: vittoria al 91’ contro il Genoa grazie alla rete del marocchino El kaoutari, che in solo due partite ha già conquistato Iachini. Andiamo all’analisi della partita: il primo tempo è di marca genoana,  con Pandev che impegna Sorrentino per ben due volte, ma il capitano del Palermo si fa trovare pronto.  La squadra di Iachini appare già da subito non ancora in condizione,  squadra immobile senza un gioco,  l’unico che accende la manovra rosanero è il solito Vazquez, ma la migliore occasione del primo tempo l’ha avuta Rigoni che al 24’ da posizione ravvicinata colpisce la traversa. Da segnalare nel corso del primo tempo la sostituzione di Chochev con Trajkovski, cambio per scelta tecnica. Nella ripresa è un Palermo migliore grazie al cambio modulo di Iachini,  4-3-3 con Vazquez al centro affiancato ai lati da Trajkovski e Quaison. Proprio Vazquez è il più pericoloso dei suoi, alla mezz’ora del secondo tempo l’argentino prende la traversa con un bel tiro a giro.  Poi ci prova lo svedese Hiljemark che prova un potente sinistro, ribattuto da Burdisso. Quando la partita sembra destinata a finire in parità, ci pensa il nuovo pilastro della difesa rosanero, il marocchino El Kaoutari a far esplodere il Renzo Barbera grazie a un potente sinistro che si infila sotto la traversa, dopo un’azione rocambolesca. Fischio finale, Iachini può esultare in attesa di buone notizie dal mercato.

LE INTERVISTE:

Iachini: “Inizialmente abbiamo sbagliato l’approccio, probabilmente abbiamo sentito un po’ la tensione dell’approccio, ma c’è da considerare che avevamo di fronte una buona squadra come il Genoa. Poi siamo cresciuti, abbiamo iniziato a giocare e siamo riusciti a creare diverse occasioni da gol. Nel complesso sono soddisfatto, è stata una buona partita, la cosa migliore è stata dimostrare di crederci fino in fondo. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per quello che hanno dimostrato stasera e per averci creduto fino all’ultimo istante”.

 

Sorrentino: “Felice per la vittoria. Abbiamo sofferto, ma ci abbiamo creduto fino all’all’ultimo. Gilardino può darci una grossa mano, mi auguro di trovare un suo messaggio. Su Vazquez sono tranquillo, rimarrà e farà un grande campionato. Il presidente ha assicurato la sua permanenza”

 

El Kaoutari: “Dire che sono contento è riduttivo. Essere il match-winner della partita è una sensazione stupenda. Abbiamo sofferto, ma siamo felicissimi di aver conquistato questi tre punti. Dedico questa rete a mia madre, mia moglie, i miei figli, a tutta la mia famiglia. Senza dimenticare tutti i miei amici che mi sono stati vicini ed anche il quartiere di Montpellier dove sono cresciuto, Paul Valery”

 

Rispoli: “Siamo partiti col piede giusto e siamo contenti perché era quello che volevamo. Genoa? Loro giocavano sull’uno contro uno contro i nostri difensori, ma siamo stati bravi a riprenderci. Giocavano alti, Sorrentino ha fatto due grandi parate, ma siamo stati bravi a chiuderla a favore nostro. Fisicamente stavamo molto bene, lo abbiamo dimostrato correndo più di loro fino al 90’”

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: