CronacaPrimo Piano

Droga, banconote e monete false: arrestato pusher nigeriano

E’ quanto accaduto nella giornata di ieri, quando i  Carabinieri del Nucleo Operativo della  Compagnia di Palermo Piazza Verdi hanno arrestato Usemwegie Felix Ilade  nato in Nigeria classe 1980, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (eroina e marijuana), resistenza a un pubblico ufficiale e di spendita e introduzione nello Stato, di monete presumibilmente falsificate.

I militari dell’Arma hanno organizzato un servizio teso al contrasto del traffico degli stupefacenti, nella zona di via Casa Professa e vie limitrofe nel quartiere “Ballarò”, area abitualmente frequentata da spacciatori e tossicodipendenti.

Dopo qualche minuto di attesa, i Carabinieri hanno notato un extracomunitario che si aggirava con fare sospetto tra via Ballarò e via Nunzio Nasi.

Dopo essersi guardato intorno, controllava all’interno di uno dei tubi di un’impalcatura posta a sostegno di una palazzina, da dove prelevava e riponeva nuovamente un ovetto di plastica di colore celeste. Analogamente, all’interno di un secchio dell’immondizia, un sacchetto di plastica trasparente, un calzino di colore nero e un pacchetto di sigarette.

Poco dopo, il pusher veniva avvicinato da un giovane, col quale dialogava brevemente, quindi si guardava intorno e si avvicinava all’impalcatura prelevando dal tubo dell’impalcatura l’ovetto di colore celeste, prendendo qualcosa e riponendo l’ovetto nel posto dove l’aveva preso, per poi consegnare al giovane acquirente lo stupefacente in cambio di una banconota riponendola all’interno di un portafoglio.

A quel punto i carabinieri decidevano di intervenire, mentre Ilade accortosi del loro arrivo si dava alla fuga. Solo l’arrivo delle pattuglie del Nucleo Radiomobile e della Stazione Carabinieri di Palermo Piazza Marina, inviate dalla Centrale Operativa permetteva di fermare il fuggitivo che aveva aggradito gli operanti pur di assicurarsi la fuga.

All’interno del tubo dell’impalcatura, veniva rinvenuto l’ovetto in plastica notato poco prima, risultato contenere 27 dosi di eroina del peso complessivo di circa 10 grammi, in un secchio dell’immondizia un sacchetto di plastica trasparente contenente 21 “bustine” contenenti 17 grammi circa di marijuana, in un calzino di colore nero 18 “bustine”, contenenti o 27 grammi di marijuana,  in un pacchetto di sigarette 7 dosi di eroina.

Usemwegie Felix Ilade sottoposto a perquisizione veniva trovato in possesso della somma di 200 € provento dell’attività di spaccio.

La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire e sequestrare: vari sacchetti contenenti sostanza da taglio, 2 grammi di eroina, circa 300 € presumibilmente false tenuto conto del diverso peso delle monete, da piccole imperfezioni riscontrate (zigrinature assenti) e dalla qualità delle leghe utilizzate (alcune monete arrugginite).

La perquisizione personale della convivente, consentiva di rinvenire 960 €, provento dell’attività di spaccio.

Usemwegie Felix Ilade  su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva tratto in arresto e tradotto presso il carcere di palermo Pagliarelli.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. è incredibile che tuttoggi ci siano persone che cerchino di smerciare banconote false. Sarebbe sufficiente che tutti i negozianti avessero una macchinetta verifica banconote false e questi delinquenti la finirebbero.

    Bruno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: