Sport

Doping. Atletica sotto choc: positivi Asafa Powell e Tyson Gay

In seguito a un controllo antidoping, Tyson Gay, Asafa Powell e altri quattro velocisti giamaicani sono risultati positivi. A loro costerà la partecipazione ai Mondiali di Mosca di atletica. Non è ancora nota la sostanza incriminata e non sono ancora state effettuate le controanalisi.

”Non c’è una storia di sabotaggio. Mi sono fidato di qualcuno e questa fiducia è stata tradita”, ha detto Gay, confermando la notizia della sua positività a una sostanza vietata.

Oltre a Tyson Gay, fra i cinque atleti risultati positivi al controllo antidoping il mese scorso c’è anche Asafa Powell, ex primatista mondiale sui 100 metri, che avrebbe usato uno stimolante. Poi c’ è Nesta Carter, ora nella staffetta 4×100 ai Giochi di Pechino. Un terzo nome è quello di Sherone Simpson, oro ad Atene nel 2004 nella 4×100. I nomi sono stati resi noti dalla federazione di atletica del paese caraibico. La loro positività è stata inoltre confermata dal direttore dell’agenzia nazionale antidoping (Jadco) Herb Elliott.

“Non ho mai preso volontariamente e coscientemente alcuna sostanza irregolare. Questa storia mi ha completamente devastato sotto molti punti di vista: professionalmente mi negherà i Mondiali, personalmente è ancora peggio, eppure sono convinto che ne uscirò più forte. Il mio errore non è stato barare, ma non essere più vigile”. Così Asafa Powell dal suo profilo Twitter.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button