CronacaPrimo Piano

Donazione di UniCredit al Centro d’Amore di Gesù Onlus di Palermo

Il contributo di UniCredit  è stato reso possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica.

L’acquisto di computer e di arredi da parte del Centro d’Amore di Gesù Onlus è stato reso possibile grazie alla  donazione effettuata da UniCredit.

Il contributo di UniCredit  – ha sottolineato Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit  – è stato reso possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica, una carta etica che prevede che il due per mille delle spese effettuate dai clienti vada ad alimentare, senza alcun onere a carico del titolare della carta, uno specifico Fondo le cui disponibilità sono destinate a diverse iniziative e progetti di solidarietà portate avanti da organizzazioni senza scopo di lucro, che si prefiggono obiettivi socialmente utili. Dal 2011 ad oggi, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 800 mila euro a 170 onlus che operano nell’isola”.

Il Centro d’Amore di Gesù Onlus si occupa di assistenza, prevalentemente alimentare, alle famiglie in difficoltà economica dei quartieri palermitani di Via Decollati, Corso dei Mille e Via Maqueda. Il Centro assiste attualmente 1.200 persone (circa 360 nuclei familiari con 300 bambini e adolescenti), avvalendosi delle forniture del Banco Alimentare di Cinisi che vengono implementate, soprattutto con prodotti dedicati alla prima infanzia, grazie ai contributi ricevuti da privati ed enti.  Le scaffalature e il computer acquistati con la donazione di UniCredit consentiranno una più efficiente gestione delle attività di sistemazione e carico/scarico delle derrate alimentari.

Ringraziamo sentitamente UniCredit  – ha dichiarato Rosaria Maria Paola Certa, Presidente del Centro d’Amore di Gesù Onlus per la sensibilità, l’interesse e l’impegno manifestato nel sostegno dell’iniziativa oggetto della donazione, la cui realizzazione ha determinato un importante e decisivo miglioramento del servizio reso dalla nostra associazione agli indigenti assistiti”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. ew131 calunnie e parolacce industria, calamiggnatto 58, il puffo fortuto insulso finti reati di ingiuria ha detto:

    io sono testimone

  2. Petronilli ,terensulla,sporcamp Ca 304...e loro all'amico simulano reato di ingiuria...vicino al bancomat credito...sic io sono testimone. ha detto:

    Che gente losca..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com