PoliticaPrimo Piano

Dipartimento Ambiente senza dirigente generale. “Bloccati stipendi e progetti. Subito nomina”

foto archivio

Aziende fornitrici non pagate (pur con i mandati pronti per la firma), Commissione europea senza risposte sulle attività dei progetti Life, piani di utilizzazione del demanio marittimo congelati, Comuni e imprese che attendono autorizzazioni ambientali costrette ad aspettare. E dipendenti a tempo determinato senza stipendio.

Sono alcune della conseguenze dell’assenza del dirigente generale al Dipartimento Regionale dell’Ambiente.

Marco Lupo, il nuovo dirigente designato a subentrare a Gaetano Gullo, infatti, sarebbe rimasto bloccato dagli incarichi romani, paralizzando di fatto parecchie delle attività del dipartimento di via Ugo La Malfa.

“E’ assurdo – protestano i parlamentari del Movimento 5 Stelle all’Ars – che tante importantissime attività debbano essere bloccate da cervellotiche scelte del governo Crocetta. Si poteva e doveva prevedere prima che Lupo avrebbe avuto difficoltà a svincolarsi dagli impegni assunti in precedenza, anziché cacciarci in un vicolo cieco, bloccando le importantissime attività di un Dipartimento”.

“La già assurda situazione – dice Giampiero Trizzino – è resa quasi grottesca dal fatto che non si riesca a trovare celermente un sostituto pur in presenza di un esercito di circa 1800 dirigenti a libro paga della Regione. In ogni caso non è più possibile aspettare, si proceda subito ad una nuova nomina”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button