Detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio: arrestato dalla Polizia di Stato

foto di Antonella Tantillo @copyright Panastudio

(di redazione)  Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale  e Soccorso Pubblico, ieri pomeriggio hanno tratto in arresto Motisi Salvatore 37enne Palermitano, pregiudicato, in quanto resosi responsabile del reato di detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Intorno alle ore 18:40 i poliziotti, durante il normale servizio di prevenzione e controllo del territorio, mentre transitavano in via Monfenera, notavano un un uomo a bordo di motociclo senza casco che procedeva in senso di marcia opposta a quella consentita. Gli Agenti, fermavano il soggetto e procedevano ad un controllo. Durante tali fasi, l’uomo veniva invitato a mostrare il contenuto di una borsa a tracolla che aveva con se. A tale richiesta, improvvisamente l’uomo si  dava ad una precipitosa fuga dopo aver  lanciato la borsa  all’interno di una sala giochi. Ne nasceva subito un inseguimento che si concludeva dopo pochi metri  quando l’uomo  veniva bloccato.

Contemporaneamente gli Agenti recuperavano la borsa all’interno della sala giochi  ed al suo interno rinvenivano  un involucro di cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente verosimilmente del tipo marijuana quantificata in 32 gr., un bilancino di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi di sostanza, un utensile metallico cosiddetto “trancia erba”, e la somma di 35,00 euro suddivisa in banconote di vario taglio, presumibilmente  provento dell’attività illecita.

A quel punto si decideva di estendere il controllo anche alla sua abitazione. Giunti sul posto, gli agenti notavano uscire dall’uscio dell’abitazione una donna,  che tentava di allontanarsi con una borsa frigo rigida, ma veniva immediatamente bloccata. Sottoposta a perquisizione, si ritrovavano all’interno della borsa frigo,diversi oggetti, quali  bilancino di precisione, utensile metallico cosiddetto “trancia erba”, della sostanza stupefacente contenuta all’interno di una custodia di occhiali ed una busta di cellophane contenente diversi semi utili alla coltivazione di piante presumibilmente di marijuana. Tutto il materiale rinvenuto veniva posto sotto sequestro.

Alla luce dei fatti l’uomo veniva tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale “Pagliarelli”, mentre la donna veniva indagata in stato di libertà per il reato di favoreggiamento personale.

Exit mobile version